Airbag: tipologie, come funziona e dove si trova

Un dispositivo molto importante per la sicurezza stradale che si gonfia istantaneamente in caso di incidente, proteggendo conducente e passeggeri. Non sostituisce la cintura di sicurezza e vanno comunque prese alcune precauzioni.

L’airbag è un dispositivo elettrico di sicurezza installato all’interno dei veicoli, brevettato nel 1952 ma diffuso nell’industria automobilistica negli anni successivi, perfezionandone le funzionalità. Si tratta di un sistema di sensori collegati a cuscini a gonfiaggio istantaneo in caso di incidente, installati in tutte le autovetture, comprese quelle di minor cilindrata. Il sistema airbag integrato nei veicoli è fondamentale nelle situazioni di pericolo, è certificata la sua utilità per evitare gravi lesioni al conducente e ai passeggeri, a patto che vengano sempre allacciate le cinture di sicurezza.


  • Tipologie di airbag
    Oltre agli airbags per i posti anteriori, vi sono quelli per i posti posteriori, laterali e superiori
  • Dove si trova l’airbag
    Ve ne sono di diverse dimensioni installati in varie parti dell’abitacolo, anche lateralmente

Airbag: cos’è e come funziona

L’airbag è un dispositivo automatico di sicurezza istantaneo che si attiva appena si verifica un urto abbastanza forte; non è necessario un comando per l’attivazione e in pochi millisecondi i cuscini protettivi si gonfiano per evitare o ridurre eventuali lesioni al conducente e ai passeggeri. Un sistema molto collaudato nell’industria automobilistica che rientra nell’omologazione del pacchetto completo delle tecnologie per la sicurezza stradale.

L’automobile viene dotata di alcuni cuscini di tessuto molto robusto, a gonfiaggio istantaneo, che fuoriescono dai vani del cruscotto, del volante e degli sportelli, ideati per avvolgerci e proteggere il corpo da violenti urti. L’airbag è costituito da un sensore elettronico che rileva la decelerazione brusca dovuta all’impatto, e trasmette il segnale alla centralina che innesca il detonatore collegato ad una piccola capsula con del gas che gonfia i cuscini.

Tra i vari servizi di sicurezza l’airbag non sostituisce la cintura di sicurezza, ma ne migliora l’azione protettiva impedendo che la testa o il torace urtino violentemente contro parti dell’abitacolo. Gli airbag vanno sottoposti a manutenzione, sono utilizzabili una sola volta, perciò dopo l’apertura causata dell’urto devono essere sostituiti con ricambi nuovi. In tal caso vanno anche verificate le funzionalità dei sensori e della centralina, provvedendo eventualmente alla loro riparazione.

Tipologie di airbag

Vi sono diversi modelli di airbags con differenti caratteristiche, che hanno superato tutti i test di sicurezza, non compromettono il design o il comfort dei veicoli. Oltre a quelli per i posti anteriori, ci sono airbags installati posteriormente (fuoriescono dagli schienali), laterali (escono da vani delle portiere), superiori (escono dai montanti superiori dei vani delle porte).

Oltre che per la forma del cuscino, si differenziano per la diversa taratura e il posizionamento del sensore. A seconda del sistema e del numero di airbags, i sensori di collisione o di accelerazione vengono montati direttamente nella centralina, o come satelliti nella parte frontale o laterale del veicolo. Quelli per i posti anteriori e posteriori hanno il sensore alla base del parabrezza, e sono innescati da urti anteriori superiori ai 15-20 km/h di velocità, pertanto rimangono insensibili rispetto ad urti laterali o posteriori. Il contrario avviene per gli airbags laterali ed hanno la responsabilità di proteggere gli occupanti del veicolo in caso di impatto sulle fiancate.

Tra gli airbags a lato del passeggero, ci sono quelli a tendina, che proteggono la testa dei passeggeri in presenza di forze d’urto di tipo trasversale. Una volta esploso, l’airbag si posiziona tra la testa del passeggero e il finestrino, offrendo protezione anche in caso di ribaltamento del veicolo.

Recentemente sul mercato sono disponibili anche airbag esterni laterali, in grado di gonfiarsi per tutta la lunghezza, compresa tra ruote posteriori e anteriori.

Dove si trova l’airbag

La tecnologia airbag è stata adattata alle più diverse parti dell’abitacolo, ve ne sono di differenti forme e dimensioni; oltre al classico airbag per guidatore e passeggero per proteggere volto e torace, ci sono airbags posteriori, a tendina, i laterali fino agli ultimi dispositivi più piccoli, installati sotto il volante, che salvaguardano le gambe e le ginocchia di chi è alla guida e del passeggero.

Airbag: quali precauzioni adottare

L’airbag si gonfia energicamente e bruscamente, occupando molto spazio, perciò è fondamentale adottare la corretta posizione in auto e allacciare le cinture a garanzia della vostra sicurezza. Bisognerebbe non sedersi troppo vicino al volante e al cruscotto, per consentire al cuscino di avere tutto lo spazio necessario per espandersi.

Se vi sono bambini a bordo bisogna assicurarsi che siano seduti nel loro apposito seggiolino per auto. È bene posizionarli nella parte posteriore della vettura, poiché è il luogo più sicuro in caso di collisione. Se invece dovete necessariamente mettere il seggiolino nella parte anteriore del veicolo, assicuratevi di posizionarlo alla maggior distanza possibile dal cruscotto. Le indicazioni relative alla protezione dei bambini sono anche riportate nell’apposito manuale di istruzioni dell’autovettura, ma non ci sono disposizioni comuni per tutte le case automobilistiche poiché le dimensioni degli airbags sono variabili.

Evitate di ricoprire il vano dove è posto l’airbag con oggetti che ne ostruiscano la corretta fuoriuscita.

Scopri subito quanto puoi risparmiare sulla polizza auto: è veloce e senza impegno

L’articolo Airbag: tipologie, come funziona e dove si trova sembra essere il primo su Blog Linear.