Blocco del traffico: emergenza smog

Emergenza smog. Milano la affronta con il ritorno della domenica a piedi, Torino blocca i diesel Euro 4. E poi limitazione nell’uso di stufe a pellet. Ecco le iniziative prese a livello locale.

blocco traffico milano torino 2 febbraio

Domenica a piedi a Milano e limitazioni in Lombardia

A Milano torna la domenica a piedi, fissata per il 2 febbraio. La città sarà completamente chiusa al traffico auto.

Il sindaco afferma che i valori del PM10:

hanno nuovamente sforato i livelli di guardia e le previsioni meteorologiche per i prossimi giorni non lasciano sperare in una diminuzione delle concentrazioni di polveri nell’aria. Quella per l’ambiente è una battaglia di lungo periodo, che si realizza attraverso misure strutturali e scelte di ampia visione.

In Lombardia, a partire dal 28 gennaio, entrano in vigore le misure temporanee di primo livello del protocollo aria, con lo stop alla circolazione per i veicoli diesel fino a Euro 4 in ambito urbano:

  • nei Comuni con più di 30.000 abitanti;
  • in quelli aderenti su base volontaria nelle province di Milano, Monza, Cremona, Pavia, Bergamo, Como, Lodi, Varese e Mantova.

Gli ulteriori provvedimenti riguardano:

  • obbligo di spegnimento dei motori in sosta;
  • limitazione all’uso di generatori a biomassa legnosa di classe inferiore alle 2 stelle compresa, per il riscaldamento domestico;
  • riduzione di 1 grado delle temperature nelle abitazioni;
  • divieto di spandimento di liquami zootecnici in ambito agricolo;
  • divieto assoluto di combustioni all’aperto (ad esempio falò, barbecue, fuochi d’artificio).

Emergenza smog: limitazioni e blocchi totali del traffico Click To Tweet

Emergenza smog a Torino: blocco Euro 4

L’Arpa Piemonte ha rilevato per sei giorni consecutivi livelli di micropolveri nell’aria oltre i limiti d’attenzione, parliamo di 50 microgrammi per metro cubo con picchi di 100 microgrammi.

Per questo motivo dal 28 al 30 gennaio, dalle 8 alle 19, è stato imposto il divieto di circolazione di auto e mezzi per il trasporto di merci fino ai diesel Euro 4. Il blocco in Piemonte coinvolge:

  • Torino;
  • 22 comuni dell’Area metropolitana di Torino (Beinasco, Borgaro, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Rivalta, Rivoli, San Mauro, Settimo, Venaria Reale, Caselle, Chivasso, Leinì, Mappano, Pianezza, Volpiano, Carmagnola, Vinovo, Chieri e Ivrea);
  • Novara.

Oltre al blocco temporaneo dei mezzi Euro 4, ecco le limitazioni permanenti nella città di Torino:

  • Benzina, GPL e metano Euro 0 e diesel Euro 0 e Euro 1. Il blocco riguarda tutti i veicoli per 24 ore, tutti i giorni, festivi inclusi.
  • Veicoli adibiti al trasporto persone, diesel Euro 2 e Euro 3. Blocco tutti i giorni, festivi inclusi, dalle 8 alle 19.
  • Veicoli adibiti al trasporto merci, diesel Euro 2 e Euro 3. Blocco sabato e festivi dalle 8:30 alle 14 e dalle 16 alle 19.

Il superamento del limiti per 4 giorni, fa scattare il “semaforo arancione” che impone il divieto di uso di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa, se in presenza di impianto di riscaldamento alternativo.

L’articolo Blocco del traffico: emergenza smog sembra essere il primo su https://www.6sicuro.it

Seguici su Google+