Bonus matrimonio: sposarsi in Puglia e Sardegna con lo sconto

Se n’era parlato in prossimità dell’approvazione del Decreto Rilancio a maggio, ma il bonus matrimonio rimase fuori dai provvedimenti. Questo non ha fermato due regioni italiane, Sardegna e Puglia, che concedono bonus per le nozze rispettivamente di 4.000 e 1.500 euro.

bonus matrimonio puglia sardegna

Bonus matrimonio Sardegna: a chi spetta e come fare domanda

Partiamo dalla Sardegna che offre un bonus di ben 4.000 euro a chi si sposa in regione entro il 31 dicembre 2020.

L’obbiettivo del provvedimento è chiaro: quello dei matrimoni è un settore in grande sofferenza dal momento che lockdown e successive restrizioni sono arrivati proprio a ridosso della primavera 2020, momento clou della stagione dei matrimoni, con innumerevoli annullamenti di nozze già fissate e rinvii anche di un anno.

Il bonus matrimonio della Sardegna è riservato alle coppie residenti sull’isola e può essere utilizzato per le seguenti spese:

  • wedding planner;
  • acquisto abbigliamento;
  • affitto sala;
  • catering;
  • acquisto fiori;
  • diritti di agenzia di viaggi;
  • affitto vettura per il giorno delle nozze.

Il contributo verrà erogato fino ad esaurimento, rispettando l’ordine cronologico delle domande con precedenza alle fasce ISEE più basse. Di seguito le fasce ISEE individuate:

  • da 0 a 30mila euro;
  • da 30mila a 40mila euro;
  • oltre 40mila euro.

Le domande vanno inoltrate all’Ente gestore dell’Ambito PLUS che corrisponde all’ex Provincia in cui si trova il Comune in cui avrà luogo il matrimonio.

Bonus matrimonio: sposarsi in Puglia e Sardegna con lo sconto Click To Tweet

Bonus matrimonio Puglia

Bonus di 1.500 euro in Puglia per le coppie che hanno celebrato le proprie nozze a partire dal 1° luglio o le celebreranno entro il 31 dicembre 2020, sul territorio regionale.

Il voucher deve essere chiesto dagli sposi ma si traduce in uno sconto diretto da parte degli operatori di settore:

  • wedding planner;
  • sale ricevimenti;
  • strutture alberghiere;
  • ristoranti;
  • aziende di produzione e vendita di abiti da sposa e da cerimonia;
  • parrucchieri e truccatori;
  • artisti e aziende di servizi musicali e intrattenimento dal vivo;
  • aziende di trasporto passeggeri;
  • aziende di produzione e vendita bomboniere.

La domanda va fatta entro il 10 dicembre 2020 e vanno trasmessi agli indirizzi direzioneamministrativapp@pec.it e direzione.generale@aret.regione.puglia.it sia i documenti delle aziende che beneficeranno del voucher sia degli sposi.

Dal momento che il beneficio è rivolto agli operatori del territorio, possono richiederlo anche gli sposi non residenti che vogliono sposarsi in Puglia.

L’articolo Bonus matrimonio: sposarsi in Puglia e Sardegna con lo sconto sembra essere il primo su https://www.6sicuro.it

Seguici su Google+