Come disporre gli alimenti in frigorifero per risparmiare

come disporre alimenti in frigorifero

Tutti vogliono eliminare gli sperperi in casa e partire da come disporre gli alimenti in frigo può essere un buon inizio.

Tra i vantaggi immediati c’è la riduzione dello spreco di cibo e un risparmio economico in bolletta. Organizzare il frigorifero in modo intelligente migliora, infatti, anche l’efficienza economica della tua casa, garantendoti consumi energetici più bassi.

Perché il frigorifero consuma tanto?

Il frigorifero consuma molto di più di quello che ti aspetti. Questo elettrodomestico, infatti, resta acceso 24 ore su 24 con un impatto non indifferente sulla tua bolletta in termini economici. Se segui qualche consiglio sulla disposizione del cibo nel frigo, potresti risparmiare fino a 100 euro all’anno in bolletta.

Se non sei ancora convinto che migliorare la disposizione degli alimenti in frigo ti aiuti a risparmiare pensa che questo ti costa dai 180 ai 220 euro all’anno. 

Acquistare un nuovo frigo per risparmiare

Investire nell’acquisto di un frigorifero di ultima generazione, sul lungo periodo, ti costerà meno di quanto ogni anno il tuo frigo attuale consuma.

Gli elettrodomestici hanno una classificazione di consumo energetico. La classe è un indicatore del consumo energetico del frigo, in questo caso. Più è alta la classe, maggiore sarà il risparmio in bolletta (ma l’acquisto verrà ammortizzato in un tempo più lungo, solitamente almeno 3 anni).

Quando scegli un nuovo frigo fai attenzione:

  • che il frigo non contenga CFG (clorofluorocarburi) perché dannosi per la salute e difficili da smaltire;
  • scegliere un modello che sia adatto alle tue esigenze: quanti siete in famiglia, che abitudini alimentari avete, usate più il congelatore o solo il vano frigo?
  • scegliere un modello pratico e dalla giusta dimensione: versione americana o due porte? Grande o piccolo?
  • considera la classe energetica (AAA è quella ideale).

Disposizione del cibo in frigo

Abbiamo detto che la disposizione del cibo in frigo può aiutarci a risparmiare oltre 100 euro l’anno. Come si organizza un frigorifero per risparmiare, allora? Scopriamolo con pochi e semplici consigli.

Non riempire troppo il tuo frigo

Il troppo stroppia, anche nel tuo frigorifero. Non riempire in modo esagerato vani e cassetti perché l’energia richiesta per mantenere tutte le zone ugualmente fresche è tantissima. Fai una spesa ragionata (altri soldi risparmiati!) e disponi gli alimenti secondo un ordine preciso:

  • alcune verdure puoi anche conservarle a temperatura ambiente risparmiando spazio ed energia elettrica. Ovviamente, da evitare d’estate. Per le altre verdure e frutta, regolati come al banco orto-frutta del supermercato: in questo caso, copiare è d’obbligo e ti fa risparmiare;
  • formaggi, salumi ed uova vanno posti al centro del frigo non negli sportelli perché lì ci vanno cibi che sopportano bene gli sbalzi di temperatura (effetto apro-chiudo);
  • per acqua, vino e altre bibite utilizza la porta, così come per salse, condimenti e succhi di frutta.
  • carne, pesce e verdure vanno tutte nel cassetto della frutta, in basso;
  • utilizza sacchetti e contenitori di plastica per il freezer, consumano meno energia.

Mantieni le buone abitudini

Le buone abitudini fanno risparmiare, lo sapevi?

Evita di aprire continuamente il frigo perché ogni volta che compi questa azione consumi energia perché l’elettrodomestico deve raffreddare di nuovo tutto il suo interno.

No ai cibi caldi in frigo! Tantissime persone hanno la pessima abitudine di cucinare, mettere il cibo in contenitori e disporli, ancora caldi, nel frigorifero. Nulla di più sbagliato, sia per la salute che per la bolletta. Per raffreddare il contenitore caldo, infatti, il motore del tuo frigorifero impegna tantissima energia. Aspetta che si raffreddi il tutto prima di mettere in freddo i cibi e vedrai che risparmio!

Se devi scongelare un alimento, invece, non riporlo subito all’esterno. Utilizza il vano frigorifero per scongelarlo: sarà più lento, è vero, ma il freddo dell’alimento darà un po’ di aiuto al motore del tuo elettrodomestico a richiedere meno energia. Si tratta di un risparmio di pochi centesimi all’anno ma fa molto bene al frigo e all’ambiente.

Un’altra buona abitudine è quella di regolare correttamente il termostato per la temperatura interna del frigo. Mantieni il vano frigo tra i 3 ed i 5 gradi per cibi sempre freschi, il congelatore va impostato tra i 18 ed i 15 gradi sotto zero.

Un ultimo accorgimento è quello di tenere il frigorifero lontano dalle fonti di calore come fornelli e forni ed, ancora, da zone dove batte direttamente il sole. Tienilo a 15-20 centimetri dalla parete per portare al minimo lo sforzo del motore.

Hai curiosità, dubbi o suggerimenti su come organizzare un frigo e risparmiare in bolletta? Scrivici, restiamo a tua disposizione!

L’articolo Come disporre gli alimenti in frigorifero per risparmiare sembra essere il primo su https://www.6sicuro.it

Seguici su Google+