Come fare gli screenshot: la guida per Windows, Mac e mobile

screenshot

Per lavoro o per esigenze personali sarà capitato anche a te di avere la necessità di fare degli screenshot dello schermo del desktop del tuo computer o dei tuoi dispositivi mobile. E quante volte avresti voluto modificare i tuoi screenshot ma non sapevi da dove cominciare? E c’è anche un’altra questione: come fare gli screenshot delle pagine web, considerando che la loro dimensione non può rientrare in una sola schermata?

Se sei curioso di avere una risposta a tutte queste domande, ecco la guida che fa per te.

Cosa sono gli screenshot? E a cosa servono?

Il termine screenshot deriva dall’informatica inglese, precisamente da screen, ovvero schermo, e shot, che vuol dire scatto fotografico e può essere tradotto in italiano come fermo-immagine oppure schermata o, ancora, immagine dello schermo. Lo screenshot è la cattura istantanea di quel che viene visualizzato sullo schermo del computer o dello smartphone in quel preciso momento. Facendo uno screenshot, quindi, salverai una o più immagini (a seconda che si tratti di foto o di video) di quel che stai visualizzando.

Gli screenshot servono per conservare uno o più documenti di un’attività svolta o per catturare immagini dalla Rete, per elaborare guide d’uso di un determinato prodotto o servizio e sono molto utili anche nel caso dei manuali con le istruzioni per l’installazione o per l’uso.

Ma come fare gli screenshot? Sono richieste specifiche competenze informatiche? No, oggi sono molti gli strumenti a tua disposizione per fare gli screenshot in modo facile e veloce. I metodi sono diversi e variano a seconda del tuo obiettivo e di quanto complesse sono le tue personali necessità. Capirai meglio cosa intendo nei prossimi paragrafi, in cui ti suggerisco diversi tool per fare gli screenshot.

Come fare gli screenshot con Windows

Vuoi fare gli screenshot del tuo desktop con Windows? Hai diverse opportunità a tua disposizione, alcune previste dal computer stesso mentre per altre dovrai affidarti a strumenti specifici.

Stampa Schermo

“Stampa Schermo” è un tasto speciale delle tastiere di Windows, che trovi in altro a destra con l’abbreviazione Stamp se hai una tastiera italiana oppure Print screen, Prt Scr o Print Scrn se utilizzi una testiera inglese. Cliccando il tasto, il sistema copierà la pagina che stai visualizzando in un’apposita area, quella nota come Appunti. Pigiando il tasto Stamp assieme al tasto Alt, puoi fare lo screenshot di una sola immagine della finestra che hai  selezionato. Cliccando il tasto Stamp assieme al tasto Alt sinistro oppure al tasto Maiuscolo sinistro, puoi attivare una modalità ad alto contrasto pensata per le persone con problemi visivi.

Utilizzando la funzione Stampa Schermo, gli screenshot saranno salvati automaticamente nella cartella Screenshot, accessibile da Immagini. Se vuoi modificare il percorso di destinazione dei tuoi screenshot, ti basterà cliccare sul tasto destro proprio sulla cartella Screenshot, andare su Proprietà, scegliere la sezione Percorso, cliccare su Sposta e selezionare la cartella di destinazione.

Strumento Cattura

Molto pratico e veloce, lo Strumento Cattura è disponibile per i sistemi operativi da Windows Vista in poi. Quando sei sulla pagina di cui vuoi fare lo screenshot, devi cliccare su Start, selezionare lo Strumento Cattura e cliccare su Nuovo. Con il mouse dovrai poi selezionare l’area di cattura e Windows scatterà la foto della tua selezione, che potrai salvare sul tuo computer. Pochi passaggi e il tuo screenshot è pronto! Vuoi modificarlo? Lo Strumento Cattura mette a tua disposizione un editor in cui trovi penna, evidenziatore e gomma per agire.

Come fare gli screenshot con Windows usando strumenti di terze parti

Di seguito ti suggerisco tre utili strumenti di terze parti per fare gli screenshot con Windows, molto utili per personalizzare le tue catture.

FastStone Capture

FastStone Capture, scaricabile gratuitamente nella versione 5.3 mentre a pagamento nelle più avanzata versione 5.4, è uno dei tool più utilizzati per fare gli screenshot su Windows grazie alla sua praticità. FastStone Capture, infatti, mette a tua disposizione una piccola barra strumenti che puoi spostare a tuo piacimento e posizionare ovunque e ti permette di fare lo screenshot sia dello schermo intero sia di sue parti sia di singole finestre sia di intere pagine web. Molto apprezzato è anche l’editor di FastStone Capture, che ti consente di apportare modifiche agli screenshot, ritagliando le parti di tuo interesse, ridimensionandoli, evidenziando alcune parti, applicando frecce e altri elementi grafici.

ShareX

Uno strumento molto completo per fare gli screenshot con Windows è ShareX, che ha dalla sua anche il fatto di essere gratuito. ShareX è un software open source che ti concede molte possibilità di utilizzo: puoi fare lo screenshot dell’interno schermo oppure di un’area selezionata di questo oppure di una o di alcune finestre e, grazie all’impiego dell’auto-scroll, puoi fare lo screenshot anche di intere pagine web. Con ShareX, inoltre, puoi fare degli screencast, ovvero puoi registrare dei video che riprendono lo schermo del tuo Windows, puoi generare delle GIF dal tuo screenshot e lo puoi personalizzare come desideri, aggiungendovi caselle di testo, filigrane, immagini, frecce e altri elementi grafici.

ShareX è un tool gratuito che fa affidamento anche sulla funzionalità di Riconoscimento Ottico dei Caratteri (OCR) e, come la maggior parte degli strumenti utilizzati per fare gli screenshot, ti permette di inviare lo screenshot tramite e-mail in formato file.

Greenshot

Un altro tool di terze parti, gratuito e open source, che puoi usare per fare gli screenshot con Windows, modificarli a piacimento e dopo salvarli è Greenshot, dotato di funzionalità avanzate molto utili. Dopo aver scaricato il programma sul tuo computer seguendo una facile procedura guidata che si articola in alcuni semplici passaggi, puoi avviare il software e scegliere di: catturare un’area ben definita dello schermo (seleziona la funzione Cattura regione), di fare lo screenshot di una finestra specifica (scegli l’opzione Cattura finestra), di catturare l’intero schermo che sta visualizzando (clicca su Cattura desktop). In alternativa puoi usare alcune scorciatoie da tastiera: Stamp (o, in alternativa, Prt Scr o Print Screen) per fare lo screenshot di un’area specifica dello schermo; Ctrl + Stamp (oppure Prt Scr o Print Screen) per fare lo screenshot del desktop; Alt + Stamp (oppure Prt Scr o Print Screen) per fare lo screenshot di una finestra.

Come fare gli screenshot: la guida per Windows, Mac e mobileClick To Tweet

Greenshot, inoltre, ha un altro utile vantaggio: si integra con Dropbox.

Come fare gli screenshot con Mac

Hai necessità di fare gli screenshot dello schermo del tuo Mac? Anche in questo caso hai tante opportunità a tua disposizione, che variano a seconda di quel che sono i tuoi bisogni.

Tasto tondo + tasto spegnimento

Questo è probabilmente il modo più pratico e veloce per fare gli screenshot con Mac. Quando sei sulla pagina di tuo interesse, clicca contemporaneamente il tasto tondo che si trova in basso e il tasto di spegnimento. Sentirai il suono di un click e, per qualche istante, lo schermo del tuo Mac diventerà bianco: lo screenshot è pronto nella gallery delle tue immagini.

Command + Shift + N°

Un altro metodo per fare gli screenshot con Mac, che può essere paragonato a Stampa Schermo di Windows ma un poco più complesso di questo, è il ricorso alla combinazione dei tasti Command + Shift + il numero di interesse, con cui indichi al sistema cosa catturare:

  • Command + Shift + 3 ti permette di fare lo screenshot dello schermo intero del Mac;
  • Command + Shift + 4 ti consente di catturare una selezione specifica della pagina;
  • Command + Shift + 4 + Spazio, a cui segue il click sull’elemento di tuo interesse, ti permette di fare lo screenshot si singole e specifiche finestre.

Come fare gli screenshot con Mac usando strumenti di terze parti

Anche Mac, come Windows, ti consente di utilizzare utili strumenti di terze parti per fare gli screenshot. Te ne suggerisco tre molto usati.

Skitch

Tool gratuito di proprietà di Evernote, il più importante vantaggio che ti offre Skitch è la possibilità di personalizzare gli screenshot in modo facile e veloce, aggiungendovi immagini, caselle di testo, forme geometriche (come le frecce e le linee) e potendo anche applicarvi diversi effetti creativi. Questo strumento è particolarmente utile nel caso di guide o di documenti dimostrativi.

Con Skitch, inoltre, puoi salvare gli screenshot non solo sul tuo Mac, ma anche sullo smartphone, puoi inviarlo tramite e-mail e puoi anche caricarlo su Evernote, così potendone condividerne il link.

IceCream

Ice Cream è un tool multipiattaforma, ovvero utilizzabile sia da Windows sia da Mac. La peculiarità di IceCream è di essere intuitivo, facile e veloce. Puoi utilizzarlo sia nella versione gratuita, comprensiva di un editor per modificare e personalizzare gli screenshot, sia nella versione a pagamento, che include un’opzione molto utile soprattutto nel caso della realizzazione di guide: puoi fare lo zoom durante la registrazione dello schermo e puoi anche scegliere di registrare esclusivamente una determinata sezione attorno al cursore.

ScreenshotFX

ScreenshotFx è un tool a pagamento che ti consente di fare gli screenshot dello schermo del tuo Mac e di personalizzarli. La peculiarità di ScrrenshotFX è che, dopo che lo avrai installato sul tuo Mac, il software aggiunge al menu una piccola barra di strumenti assieme ad una scorciatoia, così consentendoti di accedere al tool in modo facile e di scegliere l’area dello schermo di cui desideri fare lo screenshot delimitandone i bordi. Con ScreenshotFX, infatti, puoi fare gli screenshot dell’interno schermo ma puoi anche scegliere di catturare una sua specifica area.

Come fare gli screenshot: la guida per Windows, Mac e mobileClick To Tweet

Come fare lo screenshot di una pagina web

E se, invece, volessi fare lo screenshot di una pagina web? Considerando le dimensioni, come potresti fare senza doverti accontentare di porzioni di desktop? Hai molte facili soluzioni a tua disposizione. Eccole:

  • nel caso di Microsoft, ti basterà aprire la pagina web di tuo interesse, selezionare File, poi Stampa, dopo Microsoft Print to PDF (oppure, se non è presente, Microsoft XPS Document Writer);
  • nel caso di Mac, dovrai andare nella finestra di Stampa e cliccare su PDF per produrre il tuo screenshot;
  • puoi affidarti a programmi di terze parti che, grazie all’auto-scroll, ti consentono di fare lo screenshot di un’intera pagina web. Tra questi tool, ti suggerisco FastStone Capture (di cui ti ho parlato poco più su) e Screenspresso, gratis per Windows, a pagamento per Mac;
  • fare affidamento sull’installazione di plugin per il browser che stai utilizzando, come Awesome Screenshot e Nimbus Review, disponibili per Google Chrome e per Firefox;
  • affidarti a un servizio web, come Web-Capture.net.

Ricorda che gli screenshot di una pagina web fotografano lo schermo esattamente com’è, con pregi e difetti, nulla escluso.

Catturare immagini sui dispositivi mobile

Ogni dispositivo mobile ha le sue specifiche tecniche ma, in linea generale, possono suggerirti i modi più utilizzati per fare gli screenshot su Android e su iOS.

Nel caso di un dispositivo Android, che sia smartphone o tablet, hai queste possibilità:

  • premi contemporaneamente il pulsante di accensione (Power) e il pulsante Home (quello che si trova in basso, al centro dello schermo). Se senti un suono simile allo scatto riprodotto da una macchinetta fotografica e vedi lo schermo lampeggiare, allora il tuo screenshot è stato fatto;
  • premi contemporaneamente il pulsante di accensione (Power) e il tasto con cui abbassi il volume, solitamente posto a destra del dispositivo. Come nel primo caso, quando produci un screenshot in questo modo, sei avvisato dal rumore riprodotto e dal lampeggiare dello schermo;
  • le scorciatoie, che dipendono dal dispositivo con cui vuoi fare lo screenshot. Samsung, ad esempio, prevede l’opzione Screenshot con lato mano (in Movimento Palmo); Asus ti consente di aggiungere e avviare un veloce interruttore direttamente dal menu a distesa (quello delle notifiche); Huawei ti consente di impostare l’opzione Smart Screenshot, ecc.

Nel caso voglia fare gli screenshot dello schermo di un iPhone o di un Tablet, invece, puoi:

  • premere contemporaneamente il tasto di accensione e il tasto Home, collocato in basso, al centro dello schermo. Sentirai riprodurre il suono di una macchinetta fotografica mentre scatta e lo schermo diventerà bianco per qualche secondo: lo screenshot è stato fatto e salvato nell’app Foto e qui potrai editarlo;
  • attivare la funzione AssistiveTouch, che ti consente di fare gli screenshot su iPhone e su Tablet senza pigiare alcun tasto, ma semplicemente attivando un tasto virtuale sullo schermo e scegliendo poi il gesto associato.

L’articolo Come fare gli screenshot: la guida per Windows, Mac e mobile sembra essere il primo su https://www.6sicuro.it

Seguici su Google+