Come scegliere la migliore assicurazione viaggio

Hai scelto la tua prossima destinazione, hai organizzato il viaggio in ogni minimo dettaglio a partire dagli spostamenti, gli hotel, musei e luoghi da visitare, locali dove mangiare. Ma non hai pensato all’assicurazione di viaggio.

O magari ci hai pensato sì, ma non hai prestato particolare attenzione alla tua scelta e ti sei accontentato della prima che hai visto. E invece ogni volta che parti devi essere sicuro di avere scelto la migliore assicurazione viaggio perché ogni destinazione, così come ogni viaggio, presentano caratteristiche diverse e le esigenze possono cambiare di volta in volta. In questo articolo ti aiutiamo a fare la scelta giusta, che non sempre è la più economica.

La destinazione e il tipo di viaggio

E già, il Paese di destinazione è fondamentale per scegliere la migliore assicurazione e sentirti al sicuro. Ci sono infatti dei Paesi in cui è obbligatorio avere un’assicurazione sanitaria, e questo ancora prima di arrivare. Succede, per esempio, nella già citata Russia dove appunto per avere il visto di entrata, lo Stato richiede un’assicurazione viaggio Russia che possa dimostrare la capacità di prendersi carico di eventuali spese mediche o, se fosse necessario, di un rimpatrio sanitario. Stessa cosa per esempio vale anche per la Cina.

Inoltre, la migliore assicurazione dipende anche dal tipo di viaggio che stai per fare. Se per esempio sai di dover restare all’estero per più di 3 mesi, ti serve sicuramente una polizza di assicurazione per viaggio con lungo soggiorno all’estero. Allo stesso tempo è possibile personalizzare l’assicurazione a seconda del tipo di viaggio: lavoro, studio, ma anche prevedere un’assicurazione che copra tutti i tipi di infortuni. Cosa cui dovresti sicuramente pensare se per esempio hai deciso di scalare l’Everest o di fare bunjee jumping buttandoti dalla Macau Tower in Cina…Pertanto, prima di scegliere il Paese da visitare, è importante informarsi al meglio e anche sapere cosa prevede un’assicurazione di viaggio.

Cosa copre un’assicurazione viaggio

Un’assicurazione di viaggio, come avrai già intuito, pertanto copre le spese mediche per incidenti o malattie insorti durante il viaggio e dà (o almeno dovrebbe dare) anche l’assistenza sanitaria 24 ore su 24.

Queste sono le voci fondamentali, ma può prevedere la copertura anche nel caso di smarrimento del bagaglio, di furto o in caso di cancellazione del volo per cause di forza maggiore, così come lo smarrimento o il furto dello smarthphone ecc… Vediamo tutto in dettaglio.

Come scegliere la migliore assicurazione viaggio Click To Tweet

L’assicurazione per assistenza medica e infortuni

Preoccuparsi della propria salute mentre si è in viaggio, come abbiamo visto, è fondamentale e in alcuni Paesi può essere persino obbligatorio. Per scegliere la migliore assicurazione viaggio che ti copra in tal senso, devono essere incluse la garanzia spese mediche e la garanzia infortuni.

La garanzia spese mediche ti copre in caso di malattie o infortuni avvenuti durante il viaggio, ti permette di ottenere il rimborso delle spese mediche sostenute per il ricovero ospedaliero, interventi chirurgici, spese farmaceutiche ecc…

Se fosse possibile però sarebbe meglio scegliere un’assicurazione che offra il pagamento diretto sul posto delle spese mediche nonché l’assistenza 24 ore su 24. Questa possibilità, offerta da grandi gruppi assicurativi, ti permette di non trovarti nella spiacevole situazione che tu debba anticipare tutte le spese con soldi che magari neanche hai. Altro requisito importante è che l’assicurazione appunto possa assisterti 24 ore su 24 e che possa fornirti un’assistenza in italiano sia da parte della centrale operativa che dei medici.

Assicurati anche che sia prevista tale copertura in caso di attacchi terroristici.
Quanto alla garanzia infortuni, deve coprire tutti i punti di invalidità che possano derivare da un incidente, da quando è avvenuto durante il viaggio ed entro un anno compreso anche il tuo viaggio come passeggero per spostarti nel Paese che hai scelto o da una zona all’altra.

L’assicurazione per bagaglio smarrito o rubato

Scegliere la migliore assicurazione per te vuol dire tutelarti anche nel caso in cui venga smarrita la tua valigia, cosa che come sappiamo succede spesso, già nei viaggi nello stesso Paese, figuriamoci per quelli intercontinentali.

La migliore assicurazione per te, se tieni a questo aspetto, è quella che prevede, in caso di smarrimento, furto o anche danneggiato, il rimborso del costo del bagaglio, in toto o in parte, fino a un tetto massimo che varia di polizza in polizza e anche in base al valore del bagaglio.

Questa garanzia si può applicare anche a oggetti di valore come smartphone, tablet ma anche carta di credito e sappi che copre anche le spese di gestione dei documenti necessari per il viaggio come documento d’identità, visto e passaporto.

Puoi scegliere anche una polizza che preveda un rimborso in caso di ritardo di consegna del bagaglio: alcune assicurazioni prevedono che se si superano le 12 ore prima che si torni in possesso dei propri effetti, debbano essere rimborsate le spese sostenute per i beni di prima necessità.
assicurazione viaggio

L’assicurazione per annullamento o interruzione del viaggio

L’assicurazione può intervenire anche se il viaggio viene annullato o interrotto a causa di rientro sanitario anticipato o ricovero della persona assicurata per un lasso di tempo superiore ai 10 giorni. Diverse polizze prevedono rimborsi in tal senso se appunto il viaggio viene annullato per condizioni che non erano previste al momento della stipula del contratto (di fatto una polizza questo è).

Le polizze possono coprire tutte le spese del viaggio se rinunci per imprevisti come malattie, infortuni, ricovero delle persone assicurate o parenti prossimi. Coprono anche le eventuali penali di annullamento legate a biglietti comprati, viaggi organizzati, tour operator ecc…

L’assicurazione per il lungo soggiorno all’estero

Se stai pensando di restare all’estero per più di 3 mesi – per motivi di studio o lavoro – sei nel cosiddetto “long stay”.Le assicurazioni coprono questo periodo così come per soggiorni all’estero valutano la possibilità che lavoratore si trovi a fare viaggi continui, anche mensili, se non settimanali, per pochi giorni all’estero. In questo caso è consigliabile una polizza multi-viaggio che ha la durata di 365 giorni e ti permette di evitare di cominciare da capo ogni volta che devi fare un viaggio all’estero per tutelare i tuoi diritti.

Il massimale

Oltre a quanto ti abbiamo detto per scegliere la migliore assicurazione viaggio considera il massimale che è una delle cose cui devi prestare attenzione in particolar modo. In pratica, si tratta dell’importo massimo che la compagnia assicurativa ti riconosce in caso di necessità. Ne abbiamo parlato a proposito delle spese mediche, sappi che ci sono assicurazioni che hanno anche un massimale illimitato – ovviamente tutt’altro che economiche – ma che puoi prendere in considerazione se vuoi sentirti il più sicuro possibile.

L’articolo Come scegliere la migliore assicurazione viaggio sembra essere il primo su https://www.6sicuro.it

Seguici su Google+