Coronavirus, scuole chiuse fino all’8 marzo in Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto

Il governo, di concerto con il comitato scientifico e le 7 Regioni interessate dalla chiusura delle scuole per il contenimento del contagio da Coronavirus ha predisposto un nuovo decreto sociale che dispone cosa fare in ogni singola Regione.

Scuole chiuse in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna

Le scuole in Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna restano chiuse per un’altra settimana. A confermarlo, prima ancora della comunicazione ufficiale del governo, sono stati il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e quello del Veneto Luca Zaia.

Ancora troppo veloce la diffusione del virus su questi territori rispetto al resto dell’Italia e per questo motivo si intende proseguire con le misure di contenimento del contagio. Ci sarà tempo fino all’8 marzo di verificare la situazione e decidere se riaprire o meno. Ovviamente tutti ci auguriamo di sì.

Riapertura scuole Piemonte

La Regione Piemonte, invece, riapre le scuole lunedì 2 marzo, ma non ad alunni e studenti. Nelle giornate del 2 e 3 marzo si procederà con la sanificazione e disinfestazione straordinaria delle strutture scolastiche.

Le porte di nidi, scuole per l’infanzia, scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, riaprono regolarmente mercoledì 4 marzo.

Riapertura scuole Friuli Venezia Giulia, Liguria e Marche

Le altre 3 Regioni che hanno chiuso gli istituti scolastici di ogni ordine e grado fino al 29 febbraio, riprenderanno il regolare funzionamento dei servizi educativi a partire da lunedì 2 marzo:

  • Friuli Venezia Giulia;
  • Liguria, ad eccezione della provincia di Savona i cui istituti scolastici resteranno chiusi almeno fino all’8 marzo. Lo ha annunciato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.
  • Marche.

Riaprono anche le Province di Trento e Bolzano.

Puglia

Scuole chiuse (incluso personale ATA) a Foggia fino al 4 marzo. L’intervento riguarda soltanto le scuole superiori di Foggia. La chiusura è dettata dall’esigenza di effettuare interventi di sanificazione degli ambienti ai soli fini preventivi.

Proventi multe: il ministero ne stabilisce la destinazione Click To Tweet

Sicilia

A Messina scuole chiuse fino al 3 marzo per sanificazione e disinfestazione locali. A Palermo, come da ordinanza, le lezioni riprenderanno il 3 marzo.

Campania

Sì è conclusa la pulizia straordinaria di molti istituti di Napoli, il 2 marzo si torna tranquillamente a scuola. Invece, le scuole rimarranno chiuse in alcuni comuni della provincia di Benevento fino all’8 marzo.

Scuole chiuse? Ultima parola al governo

Non son i sindaci delle singole città a decidere in merito e nemmeno ai governatori delle Regioni. Questa decisione spetta al Governo. Inoltre, a partire da venerdì 28 febbraio, il governo ha riorganizzato la gestione della crisi, affidando all’Istituto superiore di sanità la “sorveglianza epidemiologica”, con la conseguente responsabilità delle scelte che passa dagli organi politici delle singole Regioni, ai medici e agli scienziati.

Norma “Salva Anno scolastico”

Alcuni importanti chiarimenti giungono poi dal Ministero delle Istruzioni in merito alle giornate scolastiche perse:

  • anno scolastico valido anche se non si raggiungeranno le 200 giornate previste dalla legge;
  • assenze giustificate per cause di forza maggiore;
  • gite scolastiche sospese fino al 15 marzo;
  • l’esame di maturità non è in discussione, si farà.

Chiudiamo con la notizia del ritorno del certificato medico per il rientro a scuola. Il decreto del 25 febbraio prevede che:

la riammissione nelle scuole di ogni ordine e grado per assenze dovute a malattia di durata superiore a cinque giorni avviene, fino alla data del 15 marzo 2020, dietro presentazione di certificato medico, anche in deroga alle disposizioni vigenti.

L’articolo Coronavirus, scuole chiuse fino all’8 marzo in Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto sembra essere il primo su https://www.6sicuro.it

Seguici su Google+