Detrazioni ristrutturazione casa: come funziona e novità 2019

detrazioni ristrutturazioni casa

La Legge di Bilancio 2018, al fine di misurare l’impatto di risparmio energetico derivante dagli interventi edilizi, ha introdotto l’obbligo di comunicazione all’ENEA anche per le detrazioni ristrutturazione casa.

Detrazioni ristrutturazione casa: malfunzionamenti sito ENEA

48 ore dei passione per le detrazioni ristrutturazione casa. Nei giorni di 11 e 12 febbraio 2019 per i contribuenti è stato impossibile caricare sul sito dell’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) la documentazione necessaria ad ottenere la detrazione del 50% delle spese sostenute per interventi di ristrutturazione volti al risparmio energetico.
La Legge di Bilancio 2018, ha infatti introdotto un nuovo obbligo per l’ottenimento delle detrazioni per ristrutturazioni che comportino risparmio energetico e utilizzo delle fonti rinnovabili di energia. La norma infatti:

per consentire il monitoraggio e la valutazione del risparmio energetico ottenuto grazie alla realizzazione degli interventi edilizi e tecnologici che comportano risparmio energetico e/o l’utilizzo delle fonti rinnovabili di energia e che accedono alle detrazioni fiscali previste per le ristrutturazioni edilizie, ha introdotto l’obbligo di trasmettere all’ENEA le informazioni sui lavori effettuati, analogamente a quanto già previsto per le detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica (Ecobonus).

L’adempimento va effettuato entro 90 giorni dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo, ma il portale dedicato all’invio della documentazione ha visto la luce il 22 novembre 2018. Questo ha comportato che per tutti i lavori ultimati entro il 21 novembre 2018, la data ultima per l’invio fosse fissata al 19 febbraio (dopo 90 giorni dalla messa online del sito).
A causa del disservizio, però, l’ENEA comunica che i contribuenti avranno 48 ore in più per le comunicazioni, con scadenza posticipata al 21 febbraio 2019.

Per i lavori ultimati o collaudati a partire dal 22 novembre, la scadenza diventa regolarmente quella dei 90 giorni successivi.

Detrazioni ristrutturazione casa: novità 2019 Click To Tweet

Detrazioni ristrutturazione casa: comunicazione ENEA

La Legge di Bilancio 2018 ha previsto l’estensione dell’obbligo di comunicazione all’ENEA, già previsto per gli interventi di efficientamento energetico, anche agli interventi di di ristrutturazione edilizia.
In particolare tale obbligo riguarda tutti gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, che comportano una riduzione dei consumi energetici.
Con la messa online del sito ENEA dedicato ristrutturazioni2018.enea.it, il 22 novembre 2018, tale comunicazione diventa obbligatoria, inoltre:

  • la comunicazione deve essere trasmessa online entro 90 giorni dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo;
  • l’adempimento è obbligatorio se si intende fruire delle detrazioni per i seguenti interventi: manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro, ristrutturazioni, cablatura, riduzione dell’inquinamento acustico, risparmio energetico, antisismici non qualificati, sicurezza, acquisto mobili abbinato ad altri lavori;
  • la comunicazione è obbligatoria esclusivamente se i suddetti interventi hanno comportato una riduzione dei consumi energetici o l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia.

Nella tabella l’elenco dettagliato degli interventi che comportano l’obbligo di comunicazione al fine dell’ottenimento della detrazione del 50% delle spese sostenute.

dati enea ristrutturazione

Tutto quando illustrato finora riguarda i lavori eseguiti entro il 31 dicembre 2018. Ma per l’anno in corso ci sono conferme?
La Legge di Bilancio 2019 ha prorogato per un altro anno i diversi bonus legati agli immobili, nel dettaglio:

  • bonus ristrutturazioni pari al 50% delle spese sostenute con un tetto massimo di spesa di 96mila euro;
  • bonus mobili pari al 50% delle spese sostenute con un tetto massimo di spesa di 10mila euro e soltanto se l’acquisto è legato ad altri lavori sul medesimo immobile di destinazione degli arredi o degli elettrodomestici;
  • bonus verde pari al 36% delle spese sostenute per la riqualificazione di giardini e terrazzi e per chi finanzia lavori sul verde pubblico;
  • ecobonus tra il 50 e il 65% a seconda dell’intervento di riqualificazione energetica operato.

L’articolo Detrazioni ristrutturazione casa: come funziona e novità 2019 sembra essere il primo su https://www.6sicuro.it

Seguici su Google+