Il reddito energetico diventa legge in Puglia: impianti fotovoltaici gratuiti

reddito energetico

In Puglia il reddito energetico è legge. Questo significa, in sintesi, che le famiglie, soprattutto le meno abbienti, potranno chiedere gratis impianti fotovoltaici per produrre energia da fonti rinnovabili e utilizzarla per le proprie utenze domestiche.

Vediamo di cosa si tratta e come sarà possibile fare richiesta degli impianti fotovoltaici.

Cos’è il reddito energetico?

La Puglia è la prima regione in Italia ad avere approvato la legge sul reddito energetico regionale, per il quale sono stati stanziati 5,6 milioni di euro. Ma il modello è già stato oggetto di sperimentazione da gennaio 2019 in Sardegna nel comune di Porto Torres, dove il progetto del fotovoltaico sociale ha permesso alle famiglie in difficoltà economica di risparmiare sulla bolletta elettrica grazie alla installazione gratuita di impianti fotovoltaici.

L’energia rinnovabile prodotta è utilizzata per i bisogni energetici degli utenti, mentre il surplus, cioè l’energia non utilizzata, viene immessa nella rete elettrica.

Come funziona la legge regionale pugliese

La legge sul reddito energetico in Puglia è a grandi linee il modello appena descritto.

Tutto parte dalla Regione Puglia che acquisterà gli impianti fotovoltaici. Poi gli impianti acquistati verranno messi a disposizione delle famiglie, che potranno beneficiarne in comodato d’uso gratuito per un periodo iniziale di 9 anni, che potrà essere prolungato fino a 25 anni.

Per i beneficiari ci sarà l’obbligo di attivare un contratto di scambio tra l’utente e il Gse, il Gestore dei Servizi Energetici, dell’energia autoprodotta che non viene consumata. L’energia così immessa nella rete elettrica verrà pagata dal Gestore alla Regione, che investirà i proventi nell’acquisto di nuovi impianti fotovoltaici.

Come fare richiesta

Le richieste degli impianti fotovoltaici dovrà avvenire tramite bando e in termini di preferenza i primi della lista saranno i nuclei familiari con difficoltà economiche, le famiglie più numerose e le giovani coppie.

Anche i condomini potranno fare domanda per accedere ai contributi per installare impianti fotovoltaici e microeolici, e in questo caso saranno attivati criteri di punteggio, come il numero di unità abitative, per lo scambio dell’energia prodotta.

Tutti i beneficiari dovranno occuparsi direttamente della manutenzione ordinaria dei pannelli, mentre per quella straordinaria, per l’acquisto e l’installazione la Regione Puglia emanerà dei bandi.

La legge incentiverà anche la rimozione dell’amianto dai tetti .

Ora si attende che la Giunta regionale predisponga il regolamento di attuazione.
Il modello è già diventato oggetto di interesse da parte di altre Regioni, mentre ricordiamo che l’installazione di pannelli solari rientra nelle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica 2019.

 

L’articolo Il reddito energetico diventa legge in Puglia: impianti fotovoltaici gratuiti sembra essere il primo su https://www.6sicuro.it

Seguici su Google+