Migliore carta di credito: quale scegliere?

migliore carta di credito

Ti sei stancato delle carte prepagate e hai voglia di avere una “vera” carta di credito? Oppure è stata la tua banca a proportene una associata al conto? O devi fare diverse spese e preferiresti pagare il mese successivo a quando le effettui?

Se sei in una di queste situazioni sappi che, sebbene molte persone tendano ad avere la carta di credito presso la stessa banca in cui hanno il conto, questa non è affatto una decisione obbligata, tutt’altro: sei libero di scegliere in base alle tue esigenze la migliore carta di credito che fa al caso tuo.

Prima di farlo, pertanto dai un’occhiata alla nostra selezione che tiene conto del tipo di offerta, dell’importo del canone annuale (a volte pari a zero), della possibilità di personalizzarla o di elevare per esempio il platfond (ossia l’importo massimo mensile).

Carta di credito Widiba Classic

Iniziamo con Widiba, la banca online di Monte dei Paschi di Siena. La mettiamo per prima perché è una carta altamente personalizzabile. A partire dal fatto che puoi proprio scegliere il colore, lo stile e tanto altro. Magari per te avere una carta di credito anche bella, può avere la sua importanza.

Al di là di questo, si tratta di una carta di credito a saldo (di cui ti diciamo meglio sotto) ossia per cui l’importo speso viene prelevato successivamente a quando si è effettuato l’acquisto

Ecco alcune caratteristiche:

  • Circuiti Visa e Mastercard (e si può sceglier quale dei due utilizzare)
  • Canone: trimestrale 5 euro (o 20 euro all’anno che è lo stesso)
    Platfond: 1500 euro
  • Limite prelievo giornaliero: nessuno
  • Limite spesa giornaliera: 1500 euro
  • Ha funzionalità contactless
  • Anticipo contante 4% dell’importo con un minimo di 2,50 euro
  • Notifiche push via email e sms
  • Facile richiederla online: arriva direttamente a casa

Da sapere: la carta di credito Widiba si appoggia al conto pertanto, se sei interessato dovrai aprirti prima un conto corrente presso questa banca.

Carta di credito CheBanca! Conto corrente digital

Tra le migliori carte di credito in circolazione, non poteva mancare un’altra banca online come CheBanca! Per averla bisogna essere possessori di un Conto Digital o di un Conto Yellow ed è possibile richiederla nell’area clienti, al numero verde o andando in filiale.

Ecco le caratteristiche:

  • Circuito: Mastercard
  • Canone annuo: 24 euro all’anno, a meno che non si utilizzi la carta per almeno 5mila euro l’anno, in tal caso viene azzerato
  • Prelievo ATM: 4% con minimo 2,50 euro per operazione
  • Platfond: 1000 euro ma modificabile fino a un massimo di 20mila
  • Limite prelievo giornaliero 500 euro
  • Limite spesa giornaliera: 500 euro
  • Notifiche push via email, sms e app
  • Funzionalità contactless

La carta di credito CheBanca! ha anche un’altra funzione: ogni inizio mese ricevi un sms o una e-mail che ti indica quale sarà l’importo che ti verrà addebitato il 15 del mese in corso.

Carta di credito American Express Payback

Per anni è stata lo status symbol di quei pochi che ai tempi potevano permettersi la carta di credito. Parliamo dell’American Express che, ovviamente, gira sul suo circuito.
Tra le carte è sicuramente la più ricca e anche in questo caso, come per le altre 2, si tratta di una carta di credito a saldo.
Ecco le caratteristiche:

  • Circuito: American Express
  • Canone annuo: va dagli 0 ai 10 euro al mese, viene azzerato se si fa un acquisto nell’anno
  • Platfond: illimitato (vedi quello che dicevamo sopra), ma le transazioni sono soggette ad autorizzazione
  • Limite spesa giornaliero: illimitato sì, ma soggetto ad autorizzazione
  • Limite prelievo giornaliero: 250 euro e lo si può fare ogni 8 giorni

Tra le altre caratteristiche il servizio Payback, da cui prende il nome la carta.

In cosa consiste? Si acquisisce 1 punto ogni 2 euro spesi, punti utilizzabili con i partner del premio. Il sistema rewarding (così viene chiamato) è infatti una delle cose che piace di più di questa carta di credito.

Inoltre, per chi possiede American Express è possibile partecipare alle prevendite American Express Experiences per acquistare in anteprima i biglietti dei concerti.

Carta di credito Hype Start di Banca Sella

Questa è una cosiddetta carta conto, cioè una carta che sostituisce un conto corrente. Al momento della sottoscrizione infatti si riceve una carta contactless on Iban.

Ecco alcune caratteristiche:

  • Circuito: Mastercard
  • Canone: zero spese
  • Platfond: 2500 euro
  • Limite di spesa giornaliera: 999 euro che è il limite per ogni singola operazione
  • Limite prelievo giornaliero: 250 euro
  • Funzionalità contactless

Carta di credito N26 Black

Terminiamo la nostra carrellata con la carta N26, legata alla banca online tedesca. Anche questa è una carta conto.
Ecco le sue caratteristiche:

  • Circuito Mastercard
  • Canone: zero spese
  • Platfond: 2500 euro
  • Limite di spesa giornaliera: 5000 euro
  • Limite di prelievo: 2500 euro
  • Funzonalità contactless.

Molto interessante l’app per gestirla e ha inoltre un’assicurazione, coperta da Allianz, per tutti i tipi di viaggio.

Come funzionano le carte di credito

Se magari può essere chiaro cos’è un limite di spesa giornaliero, c’è da dire, come abbiamo visto, che non tutte le carte di credito sono uguali e molto diverso è il modo in cui gestiscono le spese effettuate.
Ci sono pertanto diversi tipi di carte di credito.

Con carta di credito a saldo si intende quel tipo di carta per cui il rimborso avviene in un unico addebito in un periodo variabile dai 30 ai 45 giorni, di solito avviene tra il primo e il quindicesimo giorno del mese successivo rispetto a quando si è effettuato l’affitto.

Ci sono poi le carte rateali ossia il rimborso è a rate, ma l’importo della rata è fisso. Si parla invece di revolving quando il rimborso prevede delle rate variabili.

Carte di credito prepagate sono quelle invece in cui il pagamento avviene subito al momento della spesa e viene scalato sulla carta. L’importo presente sulla carta dipende appunto dal tipo di ricariche che si è fatto.

Cos’è il platfond

La parola viene dal francese e vuol dire “soffitto”, altro non è che la spesa mensile massima che puoi effettuare con la tua carta di credito, il tetto insomma. Occhio che al platfond contribuiscono anche i prelievi verso gli ATM e non solo le spese nei negozi o su Internet.

Da cosa dipende l’importo mensile? Come abbiamo visto, ogni carta ne ha uno quindi dipende dalle condizioni contrattuali e se stai per sforare non ti preoccupare: basta aspettare il primo giorno del mese successivo.

Importante: il platfond non è cumulabile, pertanto se non arrivi al limite di spesa in un determinato mese, quello successivo, il tetto di spesa sarà sempre il solito e non verrà dunque aumentato della somma che non hai speso.

Ora non ti resta che scegliere la migliore carta di credito che fa per te. Leggi anche il nostro articolo sulle migliori banche online

L’articolo Migliore carta di credito: quale scegliere? sembra essere il primo su https://www.6sicuro.it

Seguici su Google+