migliori pneumatici invernali: guida alla scelta 2019

Quali gomme da neve comprare? Eh sì, perché una buona scelta in questo senso può davvero fare la differenza in quanto a piacere di guida e sicurezza.

migliori pneumatici invernali

Infatti, nonostante per la legge italiana tra il 15 novembre e il 15 aprile basti avere all’interno del veicolo le catene da neve, decidere di montare degli pneumatici appositi è certamente la scelta vincente. Per questo abbiamo selezionato per voi le soluzioni più interessanti.

Come riconoscere le gomme da neve

Come abbiamo già detto, per la legge italiana basta avere a bordo le catene da neve e teoricamente si è al sicuro da eventuali sanzioni. Per aumentare la sicurezza ed evitare noiose soste a bordo strada, al freddo è però buona prassi montare delle gomme da neve, così da togliersi il pensiero e viaggiare a mente libera.

La sigla che deve essere presente sugli pneumatici è quella “M+S” (mud+snow), che dimostra l’idoneità a viaggiare su superfici complesse come quelle fangose o innevate.

sigla gomme invernali

Per la legislazione italiana questo è sufficiente, ma è possibile fare un’ulteriore distinzione: se alla sigla M+S è aggiunto un logo contenente una montagna e un fiocco di neve significa che gli pneumatici in questione sono da neve e termici. Questo significa che garantiscono una migliore tenuta di strada e potranno essere utilizzati con temperature più rigide e terreni in condizioni peggiori.

logo gomme invernali

Viaggiare senza pneumatici invernali: le sanzioni

Dal 2013 il Ministero dei Trasporti ha esteso l’obbligo a tutta Italia per il periodo che va dal 15 novembre al 15 aprile. In questo lasso di tempo il codice della strada prevede che “i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio”. Bastano quindi le catene a bordo, anche se è consigliato montare le gomme pensate appositamente per le temperature più rigide.

In caso di mancato rispetto di questa norma, la sanzione può partire da 85€ e arrivare a 338€, con la possibilità di pagare poco meno di 60€ entro i primi 5 giorni. All’interno dei centri abitati (nei Comuni che hanno richiesto l’obbligo di gomme invernali o catene a bordo) la sanzione scende a 41€ fino ad un massimo di 169 euro.

gomme da neve

Quali sono i migliori pneumatici invernali?

Partiamo dicendo che le gomme invernali sono quelle caratterizzate da una mescola particolare che aumenta di temperatura grazie all’attrito e al rotolamento sulla strada, permettendo così una migliore aderenza all’asfalto. Il tutto è ovviamente facilitato da un “disegno” delle scanalature differente rispetto agli pneumatici “estivi”.

Abbiamo scelto per voi le opzioni più interessanti a nostro avviso, adatte a tutte le esigenze.

Continental WinterContact TS 860

Continental con questi pneumatici ha pensato in particolare alle auto compatte e medie, raggiungendo dunque gran parte del panorama automobilistico del Bel Paese. La mescola utilizzata è denominata Cool Chili, e permette una ottima risposta ed aderenza in frenata in ogni condizione.

La frenata è garantita anche in condizioni di ghiaccio presente sulla carreggiata, grazie al Liquid Layer Drainage, pensato appositamente per fronteggiare le superfici più scivolose. I consumi dell’auto non variano in maniera considerevole con questo pneumatici, e anche il comfort acustico è garantito.

Prezzo indicativo: 344€ per le quattro gomme (86€ c/u) (misure 205/55)

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

La casa giapponese con questo Blizzak è riuscita a creare uno pneumatico affidabile e adatto a tutte le vetture. Ottima la tenuta a basse temperature sull’asciutto, sul bagnato e la resistenza al rotolamento. La durata è garantita, mentre pecca un po’ rispetto al WinterContact di Continental per quanto riguarda l’impatto a livello sonoro.

Prezzo indicativo: 304€ per le quattro gomme (76€ c/u) (misure 205/55)

Dunlop Winter Response 2

Questo modello di Dunlop si può considerare come il fratello dell’acclamato Street Response 2, adatto alla stagione estiva. Come il fratello, si rivolge soprattutto alle piccole citycar, essendo uno pneumatico leggero e adatto alle vetture più maneggevoli.

Il disegno asimmetrico del battistrada permette un migliore passaggio dei liquidi e dunque un’aderenza accentuata in condizioni avverse, e questo riesce a garantire una guida equilibrata su qualsiasi superficie. L’inserimento nella mescola della rocca di silice fa sì che l’elasticità sia presente anche quando il termometro segna molti gradi al di sotto dello zero.

Prezzo indicativo: 320€ per le quattro gomme (80€ c/u) (misure 185/55).

Goodyear UltraGrip 9

Ottimo pneumatico quello proposto dalla casa del sandalo alato, capace di soddisfare gli automobilisti in ogni aspetto: tenuta di strada, rumorosità, frenata, consumi… E’ davvero impressionante la sua tenuta sul bagnato anche a basse temperature, e questo lo rende di sicuro una scelta vincente per chiunque.

Prezzo indicativo: 328€ per le quattro gomme (82€ c/u) (misure 205/55).

Michelin Alpin 5

Il nuovo design di Michelin riesce ad apportare una migliore trazione sulla neve, una resistenza più alta al pericoloso fenomeno dell’acquaplaning e un’ottima precisione in curva. Le lamelle sono particolarmente profonde rispetto alle concorrenti, e per questo la vita dello pneumatico sarà presumibilmente più lunga rispetto alla media.  Pecca un poco per quanto riguarda la rumorosità, accettabile ma più alta in confronto ad altre soluzioni.

Prezzo indicativo: 360€ per le quattro gomme (90€ c/u) (misure 205/55).

Pirelli Cinturato Winter

L’azienda italiana non resta certo a guardare questo scontro tra gomme invernali: il suo modello Cinturato Winter è di certo da tenere in considerazione vista la buona resistenza all’usura e i bassi consumi di carburante garantiti. Le prestazioni sono buone in ogni condizione, e questo giustifica un prezzo leggermente più alto rispetto alla media dei modelli qui presentati.

Prezzo indicativo: 380€ per quattro gomme (95€ c/u) (misure 205/55).

Yokohama BluEarth Winter V905: gomma invernale economica

Per chi volesse avere sì a disposizione una gomma affidabile e sicura, ma allo stesso tempo non volesse spendere più del dovuto, la scelta da fare è probabilmente questa Yokohama BluEarth Winter. Affidabile in ogni condizione, con qualche deficit su asciutto e neve, la giapponese è comunque capace di superare tutte le prove a cui può essere sottoposta una macchina durante la stagione invernale.

Prezzo indicativo: 260€ per quattro gomme (65€ c/u) (misure 205/55).

 

L’articolo migliori pneumatici invernali: guida alla scelta 2019 sembra essere il primo su https://www.6sicuro.it

Seguici su Google+