Pedaggio autostradale: aumento delle tariffe

Aumento Pedaggio Autostrade

L’Autorità di regolazione dei trasporti (ART) ha avviato una procedura di revisione dei criteri di aumento tariffe autostradali. Ecco che cosa accadrà.

Pedaggio autostradale: rivoluzione in vista

Il 18 febbraio 2019 è iniziata una rivoluzione silenziosa in materia di tariffe autostradali.
La tragedia del ponte Morandi, nell’agosto 2018, ha sollecitato l’Autorità di regolazione dei trasporti (ART) ad intraprendere un percorso di revisione dei criteri per la fissazione delle tariffe.
Il 18 febbraio, dicevamo, l’ART ha avviato una “Consultazione pubblica sul sistema tariffario di pedaggio relativo alle concessioni di cui all’articolo 43 del D.l. 201/2011 come richiamato dall’articolo 37 del medesimo decreto”.
Tutto parte dalla delibera n. 16/2019, che apre la consultazione pubblica “che si concluderà con più deliberazioni finali, volto a stabilire il sistema tariffario di pedaggio delle concessioni autostradali in essere, basato sul metodo del price cap e con determinazione dell’indicatore di produttività X a cadenza quinquennale”.
L’Autorità invita soggetti interessati ad inviare le proprie osservazioni sul testo dello schema di atto di regolazione. Le osservazioni devono essere trasmesse:

  • esclusivamente in formato editabile (dunque non sono ammessi PDF);
  • entro e non oltre le ore 24:00 del 29 marzo 2019;
  • all’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC): pec@pec.autorita-trasporti.it.

Metodo Price cap

Ma come funziona il metodo del price cap?
Si tratta di un sistema di regolazione di prezzi e tariffe dei servizi pubblici, a tutela di utenti/consumatori, abbastanza complesso che proviamo a semplificare.
L’Autorità di regolazione, in questo caso l’ART, stabilisce una percentuale massima di crescita di dette tariffe in un arco temporale predefinito (tipicamente si prende come riferimento un periodo di 5 anni). In sostanza si pone un limite massimo all’aumento di prezzi/tariffe.
Se le concessionarie migliorano la propria produttività, ovviamente beneficiano maggiormente dello spazio concesso dai regolatori sugli aumenti.
In sostanza gli aumenti sono possibili se cresce il livello di servizio fornito agli utenti.

Aumento Pedaggi autostradali: nuovi criteri per i gestoriClick To Tweet

Storia dell’aumento del pedaggio autostradale

Il metodo del price cap non è una novità, ma negli scorsi anni è stato stravolto con singoli accordi tra Stato e concessionari e l’applicazione di metodi poco chiari e molto diversi fra loro.
Il risultato è un sistema tariffario spezzettato ed articolato su tutto il territorio nazionale, basti guardare gli ultimi aumenti del 2018 illustrati nel nostro articolo Novità autostrade: aumento pedaggio, tutor e bollino.

Tariffe autostradali nel 2019

Come detto la consultazione si chiuderà il 29 marzo. Una volta raccolte tutte le osservazioni, l’ART avrà tempo fino al 28 giugno per chiudere l’intero procedimento. E nel frattempo? A questo punto l’Autorità di regolazione dei Trasporti, il Ministero dei Trasporti e la neonata Agenzia per la sicurezza di ferrovie, strade e autostrade (Ansfisa), istituita con il decreto Genova, dovranno potenziare i controlli su investimenti e costi realmente sostenuti dai gestori.

Continua a seguirci e ti aggiorneremo puntualmente su questo tema.

L’articolo Pedaggio autostradale: aumento delle tariffe sembra essere il primo su https://www.6sicuro.it

Seguici su Google+