Regione Puglia, modulo autosegnalazione per chi proviene da altre regioni o dall’estero

Non sono tenuti alla compilazione del modulo: le persone fisiche che facciano ingresso in Puglia per esigenze lavorative, per motivi di salute, per ragioni di assoluta urgenza, nonché al transito e trasporto merci e a tutta la filiera produttiva da e per la Puglia. Quindi, vale in pratica per chi va in Puglia in vacanza o a trovare parenti.

modulo autosegnalazione puglia

Modulo Autosegnalazione

La Regione Puglia, oltre a consigliare di scaricare l’app “IMMUNI”:  http://rpu.gl/immuni, rende obbligatorio la compilazione di questo modulo di autosegnalazione  per tenere traccia degli accessi e contrastare/contenere il diffondersi del virus. I dati richiesti sono i seguenti:

  • Codice Fiscale
  • Nome
  • Cognome
  • Data di nascita
  • Paese di residenza
  • Comune di alloggio
  • Indirizzo di alloggio
  • Telefono fisso/mobile
  • Email
  • La presenza o meno di altri familiari
  • Professione
  • Paese di provenienza
  • Comune di provenienza
  • Data di arrivo
  • Ora di arrivo
  • Mezzo di trasporto per arrivare in Puglia
  • Giornate previste di permanenza

Dopo aver compilato il form, verrà creato un file PDF, lo devi scaricare e inviare al medico curante, se sei un residente pugliese che per un certo periodo è stato fuori Regione, altrimenti lo devi inviare al dipartimento di prevenzione della A.S.L. della provincia in cui alloggerai.

Chiarimenti sulle disposizioni relative agli ingressi in Puglia a partire dal 3 giugno

Dopo il 3 giugno tanti decine di migliaia di italiani hanno eseguito viaggi verso la Puglia. Tanti i dubbi in merito alla documentazione per il soggiorno e la compilazione del “diario” con l’elenco dei luoghi visitati e delle persone incontrate durante il soggiorno.

Modulo di Autosegnalazione

  1. Il modulo di autosegnalazione andrà compilato per qualsiasi soggiorno che abbia previsto almeno un pernottamento.
  2. Il modulo di autosegnalazione potrà essere stampato in forma cartacea o conservato in formato PDF digitale e conservato per tutta la durata del soggiorno.
  3. Per i nuclei familiari è sufficiente compilare un unico modulo a nome di un rappresentante maggiorenne.
  4. Nel modulo di autosegnalazione bisognerà indicare solo il comune ed indirizzo della prima località in cui si sia soggiornato. I successivi spostamenti saranno annotati nell’elenco dei luoghi visitati.

Elenco dei luoghi visitati

Bisogna annotare tutti i luoghi e persone visitati, questo documento dovrà essere esibito esclusivamente alle autorità sanitarie in caso si sia coinvolti in una indagine epidemiologica per il tracciamento dei contatti di un caso COVID-19 confermato. Nell’elenco andranno annotati tutti i luoghi visitati (bar, ristoranti, spiagge, attrazioni culturali, ecc.) e le persone che si sono frequentate e di cui conosce l’identità. Allo scadere dei trenta giorni il documento, sia esso cartaceo (una agendina) che digitale (una nota su supporto informatico), può essere distrutto.

Basilicata, Sardegna e Sicilia

Oltre la Puglia, altre Regioni hanno adottato misure per tenere sotto controllo l’arrivo di turisti.

Basilicata

Persiste l’obbligo della comunicazione per tutti coloro che arrivano in Basilicata, anche se asintomatici: lo prevede un’ordinanza emessa dal presidente della Regione, Vito Bardi. L’ordinanza stabilisce che chi arriva o si trasferisce, anche temporaneamente, in Basilicata, deve comunicarlo al medico curante, al pediatra se si tratta di un minorenne o al numero verde regionale 800996688, indicando luogo di provenienza, destinazione principale, periodo di soggiorno e recapiti telefonici. All’ospite sarà proposto di sottoporsi ad un tampone. La disposizione non vale per chi arriva in Basilicata per lavoro, per gravi motivi di salute e per chi effettua spostamenti legati al lavoro.

Sardegna

In base all’ordinanza del Presidente della Regione n. 27 del 2 giugno 2020 tutti i passeggeri in arrivo in Sardegna su linee aeree o marittime sono tenuti a registrarsi prima dell’imbarco utilizzando l’apposito modulo on line.

In via eccezionale fino al 12 giugno, la registrazione potrà avvenire in modalità cartacea da compilare anche a bordo e da consegnare all’arrivo al presidio medico sanitario del porto o aeroporto che avrà cura di fornirlo ai competenti uffici regionali.

Tutti i viaggiatori inoltre devono sottoporsi alle misurazione della temperatura corporea e compilare la scheda di ricerca di possibili pregressi infezione o contatto col Covid-19.

Sicilia

Chi arriverà in Sicilia potrà scaricare l’app “Sicilia Si Cura” e inserire, in maniera facoltativa, i dati personali sul proprio stato di salute, sugli spostamenti ed eventuali casi di Covid-19 in famiglia. In caso di febbre, basterà una comunicazione e interverranno i medici della nuova Unità sanitaria turistica.

L’articolo Regione Puglia, modulo autosegnalazione per chi proviene da altre regioni o dall’estero sembra essere il primo su https://www.6sicuro.it

Seguici su Google+