Regole e consigli per guidare in sicurezza i monopattini elettrici

La mobilità post lockdown comporta qualche problema: aumentano gli incidenti e le imprudenze, nonostante lo scarso numero di veicoli in circolazione. Ma oltre al buon senso ora ci sono anche delle regole volute dal Ministero dei Trasporti

I monopattini sono delle ottime soluzioni per la mobilità urbana, ma vanno usati con cautela e attenzione esattamente come una bicicletta o uno scooter. Non mancano infatti gli incidenti dovuti all’utilizzo troppo disinvolto e superficiale. Per rilanciare la mobilità sostenibile il Governo ha recentemente inserito una serie di misure a sostegno della micromobilità per stimolare l’utilizzo di sistemi ibridi per gli spostamenti all’interno delle città. Si tratta di bonus per e-bike e monopattini elettrici favorendone notevolmente la diffusione. Tuttavia la nuova mobilità post lockdown si sta rivelando più complicata del previsto.

Monopattini elettrici: la sicurezza prima di tutto
Cresce il numero degli incidenti e il problema non è solo in Italia

Le regole per guidare un monopattino
Le nuove linee guida volute dal Ministero dei Trasporti e ANCI

Alcuni consigli per guidare in sicurezza i monopattini
Suggerimenti pratici e buon senso per evitare spiacevoli imprevisti

Monopattini elettrici: la sicurezza prima di tutto

Chi lo usa in contromano, chi invece sfreccia a tutta velocità tra le persone nei centri storici, e chi lo utilizza per trasportare un’altra persona, percorrendo lunghi tragitti in due, compromettendone la stabilità. L’uso improprio del monopattino elettrico in Italia è un problema che trova conferma nei numeri: solo a Milano si sono registrati 108 incidenti in poco più di tre mesi.

Secondo l’Osservatorio Monopattini di ASAPS – Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale di Forlì – tra giugno e luglio 2020 si è verificato un vero e proprio boom di sinistri, alcuni dei quali molto gravi, rapportati anche al limitato numero di veicoli in circolazione. Sono stati registrati ben 43 incidenti, di cui uno mortale e sei con feriti in prognosi riservata. A questi bisogna aggiungere una quota di piccoli incidenti non segnalati, magari senza conseguenze gravi, ma pur sempre dovuti all’utilizzo improprio di questi mezzi.

Un problema non solo italiano: negli Stati Uniti uno studio dell’Insurance Institute for Highway Safety (Iihs), ha evidenziato come gli utenti di monopattini elettrici abbiano subito più infortuni per chilometro rispetto ai ciclisti avendo il doppio delle probabilità di farsi male per via di buche, crepe sul marciapiede, lampioni e segnali stradali, sebbene i ciclisti avessero una probabilità tre volte maggiore di essere coinvolti in un incidente con un veicolo a motore. Sempre in America secondo la Consumer Product Safety Commission del governo, i monopattini elettrici hanno causato circa 50.000 visite al pronto soccorso e almeno 27 vittime tra il 2017 e il 2019, con feriti e morti in aumento anno dopo anno.

Niente allarmismi, ma un forte richiamo alla prudenza e alla sicurezza stradale ora va fatto.

Le regole per guidare un monopattino

Il Ministero dei Trasporti e l’Anci (Associazione Comuni italiani) hanno stabilito le linee guida per regolamentare la circolazione dei monopattini nelle città: limite di velocità a 25 chilometri orari, e nelle zone pedonali il limite si riduce a 6 km/h. Il casco obbligatorio per i minorenni. Si parcheggia negli spazi appositi e non si può circolare sui marciapiedi. Per poterli guidare bisogna avere almeno 14 anni di età compiuti, ma non è necessaria nessuna patente.

I monopattini elettrici possono circolare solo su strade urbane, o extraurbane se presente una pista ciclabile, e il parcheggio deve essere effettuato in luoghi dove il mezzo non rappresenta un intralcio e non in zone di sosta vietata. Il monopattino non può in alcun caso circolare affiancato ad altri veicoli. Mani e braccia devono essere libere per tenere saldamente il manubrio ed è sconsigliato usare il monopattino in caso di piogge forti.

Ovviamente è vietato “truccare” il monopattino, ossia alterarne le prestazioni per incrementare la velocità.

La circolazione notturna è consentita ma solo con monopattini dotati di luci anteriori e posteriori, in abbinamento agli accessori catarifrangenti che devono essere indossati per essere visti dagli altri veicoli.

Giubbino o bretelle catarifrangenti sono obbligatori da mezz’ora dopo il tramonto o in galleria, e in generale in tutte le circostanze in cui la visibilità è scarsa.

Inoltre il decreto Milleproroghe ha sostituito la legge che equiparava i monopattini alle biciclette, quindi i monopattini non possono essere utilizzati per portare a spasso cani, gatti, o altri animali domestici, né potranno essere impiegati per il trasporto di altre persone, oltre al conducente.

Alcuni consigli per guidare i monopattini in sicurezza

Ci sono norme di buon comportamento o se preferite buon senso, da adottare indipendentemente da quanto previsto dalle normative vigenti. Per esempio è un grave errore circolare sui marciapiedi o contromano, così come creare intralcio al passaggio dei pedoni abbandonando disordinatamente i monopattini, dove capita. Inoltre, al pari dei ciclisti, anche chi viaggia col monopattino elettrico dovrebbe utilizzare le braccia per segnalare la svolta, mantenendo durante il tragitto un’andatura regolare senza manovre brusche. L’uso del caschetto protettivo è consigliato anche se siete maggiorenni.

Fate pratica, prendeteci la mano: prima di avventurarvi in strade, spesso trafficate, esercitatevi in un’area privata e circolate su strada solo dopo aver ottenuto la piena padronanza del mezzo. Abituatevi a usare i freni prendendo confidenza con gli spazi di frenata.

L’articolo Regole e consigli per guidare in sicurezza i monopattini elettrici sembra essere il primo su Blog Linear.