+Simple, in Italia la piattaforma per abilitare il cross-industry per gli intermediari assicurativi

Approda in Italia +Simple, la società francese che offre agli intermediari assicurativi la possibilità di arricchire il portafoglio d’offerta con i prodotti di primarie compagnie per diverse categorie professionali (come dottori commercialisti, avvocati, commercianti, artigiani) e piccole imprese.

Tramite +Simple, gli intermediari hanno la possibilità di offrire ai propri clienti un’ampia gamma di prodotti in modo immediato e semplificando i processi amministrativi.

Interamente digitale, la sua proposta è un esempio di strumenti utili per colmare il gap del mercato degli intermediari assicurativi in Italia, un comparto che in quanto a digitalizzazione ancora lascia desiderare.

Insurtech, il ritardo digitale degli intermediari assicurativi

La versione italiana della piattaforma sarà disponibile entro la fine del 2021.

Cosa fa +Simple

Fondata nel 2015 in Francia, l’insurtech +Simple propone una gamma di prodotti che includono le polizze per RC Professionale, D&O, MedMal, Tutela Legale, Vita e Salute, Auto e Mobilità, Casa e Tempo Libero.

La proposta di +Simple, interamente digitale, è rivolta agli intermediari indipendenti e agli agenti mandatari di compagnie che non hanno in portafoglio prodotti in grado di rispondere ai bisogni assicurativi di categorie professionali (avvocati, dottori commercialisti, ecc.) e imprenditoriali (piccole e medie imprese, artigiani, ecc.).

Come funziona la tecnologia

L’attività di +Simple è supportata dalla tecnologia robo broker che incrementa l’efficienza dell’attività d’intermediazione semplificando operatività e processi di sottoscrizione, senza trascurare l’importanza della consulenza assicurativa. Facilita inoltre la gestione della relazione con i clienti e il cross-selling aumentando il tasso di fidelizzazione.

+Simple, un modello di successo

Il modello di servizio di +Simple ha dimostrato di essere efficace in Francia, mercato assicurativo con una distribuzione analoga all’italiana. Nel 2020 la società ha raggiunto un fatturato di 10 milioni di euro con 55.000 assicurati raggiunti grazie a una rete distributiva di 6.000 collaboratori e prevede di generare nel 2021 20 milioni di commissioni, grazie anche alle diverse acquisizioni effettuate a livello europeo.

“Gli intermediari professionali esercitano un ruolo centrale nel mercato assicurativo italiano, accentuato dalla crescente domanda di consulenza da parte di imprese e professionisti”, dichiara Fabrice Kron, CEO di +Simple Italia Agency “Questa funzione essenziale può essere esercitata con maggiore efficacia estendendo ed affinando l’offerta di soluzioni assicurative e migliorando l’efficienza della gestione. Il modello di +Simple è stato sperimentato in Francia con successo. Riteniamo che nel mercato italiano ci siano oggi le condizioni adatte per ottenere risultati analoghi”.

L’articolo +Simple, in Italia la piattaforma per abilitare il cross-industry per gli intermediari assicurativi proviene da InsuranceUp.