Open-F@b Call4Ideas 2021, il 25 novembre la finale: ecco il programma

Siamo alle porte della finale per Open-F@b Call4Ideas 2021: giovedì 25 novembre si terrà l’ultimo scontro delle 10 startup finaliste uscite vittoriose dalla Digital Battle per la conquista del titolo di vincitori.

Anche quest’anno, l’evento finale è aperto al pubblico in diretta streaming.

Registrati qui per assistere alla finale!

Per la sua ottava edizione, il contest di BNP Paribas Cardif si è concentrato sul tema “l’Assicurazione + Accessibile”, per portare attraverso l’innovazione maggiore inclusività e accessibilità nel mondo assicurativo.

A sfidarsi con le loro idee innovative sono Agente Più, Contesto, Cristail, Insurance4Music, Klondike, Lawing, Lifedata, Meedox, Messagenius e Tiassisto24.

Scopri qui i progetti finalisti

Open-F@b Call4ideas 2021, il programma dell’evento finale

L’evento finale, che si terrà dalle 15.30 alle 17.00, prevede un pomeriggio all’insegna dell’innovazione, con interventi a tema ed interviste ai finalisti ad alternarsi a battaglie di pitch fino alla proclamazione dei vincitori.

Tra gli ospiti Andrea Veltri, Business Lines Director di BNP Paribas Cardif, Andrea Rangone, Presidente di Digital360 – la società che amministra il network di cui fa parte InsuranceUp – e come Special Guest Nicolò Briante, Co-Founder di D-Heart, azienda tecnologica italiana di e-health specializzata in prodotti per il monitoraggio della salute cardiaca.

Conduce il direttore di InsuranceUp, Giovanni Iozzia.

Ecco l’agenda:

15.30 Benvenuto

Conduce Giovanni Iozzia, Chief Editor EconomyUp e InsuranceUp, Digital 360

15.35 Apertura lavori

Roberta Avanzini, Head of Research&Development, BNP Paribas Cardif
Andrea Rangone, President, Digital360

15.50 Battle | Top 10

Introdotte da Giovanni Iozzia, Chief Editor EconomyUp e InsuranceUp, Digital 360

16.10 Speech

Intervento di Giovanni Iozzia, Chief Editor EconomyUp e InsuranceUp, Digital 360

16.20 Battle | La finale

Giovanni Iozzia e Andrea Rangone intervistano le 5 startup finaliste

16.45 Special Guest

Intervento di Nicolò Briante, Co-Founder di D-Heart con Andrea Rangone

17.00 Premiazione vincitori e Chiusura lavori

Andrea Veltri, Business Lines Director, BNP Paribas Cardif

Roberta Avanzini, Head of Research&Development, BNP Paribas Cardif

L’articolo Open-F@b Call4Ideas 2021, il 25 novembre la finale: ecco il programma proviene da InsuranceUp.


Open-f@b Call4Ideas 2021, i vincitori sono Insurance4music, Klondike e Tiassisto24

Insurance4music, Klondike e Tiassisto24 sono i vincitori dell’8a edizione di Open-F@b Call4Ideas 2021, il contest dedicato a startup, scale-up, giovani studenti e imprese innovative, promosso da BNP Paribas Cardif in collaborazione con InsuranceUp e PNICube.

A seguito della Digital Battle che ha permesso al Comitato di Valutazione di BNP Paribas Cardif in Italia di selezionare i 9 migliori progetti, a cui si è aggiunto quello scelto dai dipendenti della Compagnia tramite sondaggio, i 10 finalisti si sono sfidati durante la Final Challenge di ieri. Dopo la votazione del pubblico online, che ha seguito l’evento e selezionato i 5 migliori pitch, la giuria composta da membri di BNP Paribas Cardif ed esperti esterni di vari ambiti ha premiato le startup Insurance4music, Klondike e Tiassisto24. Saranno loro ad essere affiancate dal team R&D di BNP Paribas Cardif nello sviluppo e nella concretizzazione del loro progetto, che sarà integrato nei prodotti o nei modelli di offerta della Compagnia.

Tre progetti per l’Assicurazione + Accessibile

Il tema dell’edizione 2021 di Open-F@b Call4Ideas, “L’Assicurazione + Accessibile”, è stato scelto con l’obiettivo di individuare soluzioni in grado di: veicolare una comunicazione semplificata; rendere l’esperienza assicurativa più fluida; accelerare la velocità di risposta al mercato; migliorare la proposizione e la gestione delle attività assicurative per raggiungere una platea più ampia di clienti e stakeholders.

Ad approfondire la tematica all’evento finale, condotto da Giovanni Iozzia, Direttore EconomyUp e InsuranceUp, si sono alternati gli interventi di Roberta Avanzini, Head of Research&Development di BNP Paribas Cardif, Andrea Rangone, Presidente di Digital360 Società Benefit e Nicolò Briante, Co-Founder di D-Heart.

Con le loro idee Insurance4music, Klondike e Tiassisto24 sono riuscite a fornire stimoli originali interpretando le esigenze emergenti nel settore con strumenti innovativi che possono contribuire a rendere “L’Assicurazione + Accessibile”.

Open-f@b 2021, i premi per vincitori e finalisti

I tre vincitori, oltre al supporto di BNP Paribas Cardif, avranno la possibilità di presentare il progetto e confrontarsi con altre startup ospitate a BivwAk! l’incubatore interno del Gruppo BNP Paribas con sede a Parigi.

Tutti i finalisti dell’edizione 2021 saranno, inoltre, introdotti a C. Entrepreneurs Fund, il fondo venture capital di BNP Paribas Cardif con Cathay Innovation, che ha l’obiettivo di accelerare l’innovazione della Compagnia attraverso investimenti in startup early stage, e inclusi nella piattaforma interna impiegata nell’ecosistema di Open Innovation di BNP Paribas per condividere, gestire e promuovere la cooperazione con le start-up.

Quest’anno, inoltre, grazie alla partnership con PNICube – associazione con 50 associate tra Università e incubatori accademici che riunisce gli incubatori e le business plan competition accademiche italiane, nata con l’obiettivo di stimolare la nascita e accompagnare al mercato nuove imprese ad alto contenuto di conoscenza di provenienza universitaria – la call è stata estesa anche ai più giovani in maniera più capillare sul territorio.

Open-f@b Call4Ideas 2021, i progetti vincitori

Insurance4music

Insurance4music è il primo intermediario assicurativo verticalizzato nel settore entertainment. La startup vuole affermarsi come punto di riferimento per tutti gli operatori del settore – dal singolo musicista alle scuole di musica, fino ad arrivare ai grandi organizzatori di concerti – tramite una piattaforma online che permetta di stipulare in maniera semplice ed immediata le polizze assicurative.

Tre aggettivi per descrivere il progetto

Semplice, immediato, accessibile

Contributo del progetto per rendere l’Assicurazione + Accessibile

La piattaforma Insurance4music permetterà di stipulare in maniera semplice e immediata le polizze assicurative di cui gli operatori del settore avranno bisogno; tramite l’utilizzo di IoT e blockchain questa procedura sarà ancora più immediata, perché si potrà fare in modo che le polizze (o le denunce di sinistro) si attivino in automatico al verificarsi di un determinato evento.

Team

Carmine Capone, Carlo Francesco Dettori, Manuele Carlo Mino Bassanini, Alessandro Achilli, Diego Carlo Camnasio

Klondike

Klondike si pone l’obiettivo di democratizzare l’accesso all’Intelligenza artificiale per tutti. Attraverso la creazione di un Marketplace di algoritmi facile da usare, Klondike permette a tutte le aziende, di qualsiasi settore e dimensione, di sfruttare il potere dell’AI direttamente all’interno dei propri processi aziendali in modo facile, veloce e sostenibile, a costi ridotti e senza la necessità di assumere personale specializzato.

Tre aggettivi per descrivere il progetto

Semplice, veloce, sostenibile

Contributo del progetto per rendere l’Assicurazione + Accessibile

Grazie a Klondike l’Assicurazione potrà dotarsi di chatbot per rispondere in real time alle domande più semplici dei propri clienti e lead, classificare le richieste e le mail in entrata e smistarle in pochi istanti al team/persona corretta (aumentando la customer experience), digitalizzare qualsiasi documento in entrata come contratti, carta di identità, fatture, polizze, ecc. potendo poi classificare i dati ottenuti e utilizzarli per altre attività. Tutto questo, direttamente all’interno del proprio consueto tool aziendale (CRM, ERP, ecc.).

Team

Alex Roggero, Lorenzo Tiberi, Davide Giarolo, Davide Bonamini

Tiassisto24

Tiassisto24 è la piattaforma di micro-servizi basata su AI e Machine Learning per la gestione dei veicoli come scadenze, multe, prodotti assicurativi e autoriparazioni, che permette la configurazione modulare e scalabile di soluzioni end-to-end per i canali B2C, B2B2C e B2B.

Tre aggettivi per descrivere il progetto

Utile, fidelizzante, integrabile

 Contributo del progetto per rendere l’Assicurazione + Accessibile

La sfida di Tiassisto24 è supportare le compagnie nel rendere l’assicurazione più attrattiva e accessibile attraverso il concetto di “servitizzazione” dei prodotti, grazie all’arricchimento con micro-servizi digitali che semplificano la vita quotidiana anche nelle piccole cose, dalle scadenze fino agli inconvenienti come una multa. Grazie alla piattaforma basata su AI, Machine Learning e API è possibile integrare e personalizzare qualsiasi prodotto assicurativo.

Team

Michele Romagnoli, Lorenzo Sfarra, Giuseppe Romagnoli, Nicola Piccoli, Vincenzo Di Deo, Sebastiano Davoli

L’articolo Open-f@b Call4Ideas 2021, i vincitori sono Insurance4music, Klondike e Tiassisto24 proviene da InsuranceUp.


Open-F@b Call4Ideas 2021 verso la finale: ecco i 10 finalisti

Si avvicina alla sua conclusione Open-f@b Call4Ideas 2021, l’ottava edizione dell’innovation contest di BNP Paribas Cardif con InsuranceUp e, novità di quest’anno, PNICube.

Dopo tre serrati gironi di Digital Battle, durante la quale i semifinalisti si sono confrontati con i pitch dei loro progetti innovativi, sono stati decretati i 10 finalisti, che si sfideranno il 25 novembre in diretta streaming davanti alla giuria di esperti per decretare i vincitori.

Registrati qui per assistere all’evento finale!

Open-F@b 2021: l’Assicurazione + Accessibile

Inclusività, accessibilità e semplicità le parole chiave della call di quest’anno, il cui tema è “l’Assicurazione + Accessibile”.

I concorrenti dovranno convincere la giuria con soluzioni per rendere l’assicurazione più vicina al consumatore, più aperta, e in grado di raggiungere quante più persone possibili per aiutare ad arginare il “protection gap” in Italia.

Open-f@b 2021, chi sono i finalisti

Sono Agente Più, Contesto, Cristail, Insurance4Music, Klondike, Lawing, Lifedata, Meedox, Messagenius e Tiassisto24 i 10 finalisti scelti dal comitato.

Andiamo a conoscere i loro progetti.

Agente Più

Agente Più è una piattaforma digitale, sia web che app iOS e Android, per la distribuzione di prodotti assicurativi.

Attraverso la tecnologia gestisce in modo smart, semplice e innovativo una rete di intermediari e agenti, occupandosi di formazione, consulenza alla vendita e alla gestione contratti.

Contesto

Contesto ha creato il portale Assibot, che affronta le tematiche connesse a rischi, assicurazioni e diritto. Scopo del progetto è quello di sensibilizzare e informare gli utenti sulla necessità di una soluzione assicurativa per tutelarsi in base ai propri bisogni. Pienamente flessibile, la piattaforma può essere modulata con i contenuti più adatti per definiti target di clientela (retail, corporate. P.A. etc)

Cristail

Cristail sviluppa strategie di investimento proprietarie AI-based a supporto di banche e società di investimento.

Mediante l’implementazione di tecniche di machine learning e di deep learning, offre strumenti innovativi per l’asset manager, sistemi automatizzati di investimento nei mercati finanziari e di supporto alle decisioni di investimento.

Insurance4music

Insurance4music nasce dall’incontro di esperienze diverse in ambito IT, musicale e assicurativo per offrire a tutti i musicisti, professionisti e appassionati, la possibilità di trovare l’assicurazione ideale per i propri strumenti musicali in base alle proprie esigenze.

Si tratta di comparatore dedicato al mondo della musica, che consente di cercare la polizza e aderire in pochi passaggi, completamente online.

Klondike

Klondike automatizza i processi aziendali grazie al potere dell’AI, aumentando l’efficienza interna e offrendo una migliore customer experience. Ha creato un Marketplace di algoritmi di facile utilizzo sempificando l’accesso all’AI alle aziende di qualsiasi settore.

Lawing

Lawing ha sviluppato Agree.Live, una piattaforma di video conferenza che consente di apporre la Firma Elettronica (Avanzata e con SPID) durante le videocall. Su Agree.Live gli utenti possono vedersi, parlarsi e formalizzare i loro accordi, firmando elettronicamente i contratti on line.

Lifedata

Lifedata AI accelera il business con customer intelligence e personalizzazione: semplifica le interazioni umane con i dispositivi connessi e trasforma le informazioni in ROI.

Meedox

L’idea di Meedox consiste nella creazione di un ecosistema per la cura della salute propria e dei propri familiari e animali domestici favorendo la connessione di utenti, medici, strutture sanitarie e farmacie in un’unica piattaforma. La piattaforma permette agli attori coinvolti una gestione centralizzata delle informazioni e delle operazioni.

Messagenius

Messagenius è specializzata in messaggistica istantanea enterprise: fornisce alle corporate soluzioni di messaggistica istantanea per comunicazioni sicure, produttive e integrate.

Tiassisto24

Tiassisto24 ha sviluppato Drivers Services Platform (DSP), piattaforma tecnologica di micro-servizi basata su AI e Machine Learning per la gestione dei veicoli, che permette di tenere traccia di scadenze, multe, prodotti assicurativi, autoriparazioni e pagamenti.

È progettata per una configurazione modulare e scalabile di soluzioni end-to-end per i canali B2B, B2B2C e B2C mediante un’infrastruttura di API e soluzioni white label.

Open-f@b 2021, l’evento finale

Si svolgerà giovedì 25 novembre a partire dalle 15.30 l’evento finale della call. I 10 finalisti avranno l’occasione di convincere il comitato speciale di esperti in un ultimo round di pitch, al termine del quale saranno decretati i vincitori.

Assisti all’evento per scoprire i vincitori!

I vincitori guadagneranno il supporto del team R&D di BNP Paribas Cardif per lo sviluppo e la concretizzazione del proprio progetto innovativo, e la possibilità per due membri di ogni team vincente di presentare il progetto e confrontarsi con altre startup all’interno dell’incubatore del Gruppo BNP Paribas, BivwAk!.

In più, tutti i finalisti avranno accesso a C. Entrepreneurs Fund, il fondo venture capital di BNP Paribas Cardif con Cathay Innovation. Saranno inoltre inclusi nella piattaforma interna di BNP Paribas per promuovere la cooperazione con le startup in ottica di open innovation.

L’articolo Open-F@b Call4Ideas 2021 verso la finale: ecco i 10 finalisti proviene da InsuranceUp.


Nathalie Dorè (BNP Paribas Cardif): ecco come portiamo innovazione e più accessibilità nelle assicurazioni

Innovazione interna e open innovation, con un occhio attento all’accessibilità per portare l’assicurazione a tutti coloro che ne hanno bisogno: è la ricetta di innovazione di BNP Paribas Cardif.

Nathalie Dorè, Chief Digital and Acceleration Officer alla guida dell’accelerazione digitale e del Gruppo, in questa intervista a InsuranceUp racconta come funziona la “macchina” che lavora per il raggiungimento della mission dell’azienda.

Mission che torna nel tema di Open-f@b Call4Ideas 2021, ottava edizione dell’open innovation contest promosso in collaborazione con InsuranceUp: “l’Assicurazione + Accessibile”. A fine novembre si conosceranno i vincitori, che saranno selezionati con un obiettivo preciso: individuare soluzioni per essere sempre più vicini ai clienti, per offrire protezione a quante più persone possibili, con un focus su inclusività, semplicità e accessibilità.

Segui qui l’evento finale del 25 novembre 2021

Partiamo dalle basi: com’è strutturata l’attività di innovazione all’interno di BNP Paribas Cardif?

In BNP Paribas Cardif, l’attività di innovazione è organizzata in tre step principali: Esplorazione, Sperimentazione e Industrializzazione.

La fase di Esplorazione consiste nel ricercare idee innovative interessanti, tra contest come Open-F@b Call4Ideas, iniziative interne e attività di scouting.

Nella fase di Sperimentazione testiamo il mercato con progetti pilota o su piccola scala, per verificare nel concreto la portata innovativa del nuovo prodotto ed il suo potenziale di crescita. Utilizziamo una metodologia lean startup, un processo dedicato per lavorare con le piccole realtà innovative: all’interno delle nostre Innovation Factory, il cui cuore per l’Europa è il nostro acceleratore BivwAk!, testiamo le proposte delle startup e otteniamo la risposta degli utenti finali. È qui che si ferma la corsa di quei progetti che potevano sembrare interessanti in teoria, ma non stimolano l’“appetito” del mercato. Cruciale in questa fase è essere veloci, per differenziare in fretta i progetti su cui continuare ad investire da quelli senza futuro.

Infine, ultima ma non meno importante, è la fase di industrializzazione, dove i progetti più interessanti vengono strutturati su larga scala, pronti ad affrontare il mercato. È uno step spesso sottovalutato che invece fa la differenza tra un progetto di successo e un bel PoC senza alcun vero impatto.

Per dare un’idea dei numeri, in media acceleriamo con questo metodo 8 progetti all’anno in Asia e 6 in Europa, di cui il 25% arrivano alla fase di industrializzazione.

Per sperimentare le innovazioni più disruptive utilizziamo sandbox, ambienti controllati e protetti per testare nuovi prodotti. Abbiamo un’Innovation Factory per ogni regione: una in Asia, una in Europa e una in costruzione in America Latina.

E a livello locale?

Per quanto riguarda i diversi Paesi in cui operiamo, la nostra politica è quello fornire a tutti gli strumenti e le best practice necessarie ad innovarsi e di “esportare” le migliori innovazioni di ogni area locale alle altre. Così facendo creiamo un sistema virtuoso dove il meglio di ognuno è valorizzato ed esteso a tutte le altre aree dove quel tipo di innovazione può essere applicata.

Abbiamo a questo scopo programmi come l’annuale Innovation Ambassador Program, dove ognuno dei 33 Paesi partecipanti presenta le sue migliori iniziative innovative d’impatto. Assieme agli Head of Strategy e Head of Region delle varie aree valutiamo quali abbiano il maggior potenziale a livello di compagnia. Gli Ambassador selezionati poi si occupano per l’anno successivo di organizzare sessioni di formazione, in cambio di visibilità sia all’interno del gruppo sia in grandi eventi di innovazione.

Qual è il peso dell’open innovation all’interno dell’innovazione di BNP Paribas Cardif?

Crediamo che l’open innovation sia una parte fondamentale del nostro percorso. L’innovazione è nel DNA di BNP Paribas Cardif fin dalla sua nascita. Abbiamo sempre investito sia in innovazione interna sia in collaborazioni con compagnie e startup: sono come due “gambe” per la compagnia, entrambe ugualmente importanti

Siamo sempre al lavoro per migliorare i nostri processi e la nostra capacità di assorbire e sviluppare innovazione. Principalmente ci stiamo concentrando su tre assi: trovare nuove collaborazioni con partner B2B2C come banche o retailers, investire in piattaforme digitali, e spingere sull’impatto sociale, in particolare tramite l’accessibilità – progetto per cui un importante pillar è il nostro contest di open innovation Open-f@b Call4Ideas.

Che cosa significa per una compagnia come BNP Paribas Cardif essere più accessibile?

Rendere l’assicurazione più accessibile vuol dire renderla fruibile da tutte le persone che hanno bisogno di protezione. Oggi vediamo ancora, a livello globale e in Italia in particolare, un grande “protection gap”, ovvero una vasta fetta di popolazione che non ha alcuna copertura assicurativa. Maggiore accessibilità significa raggiungere più persone e diminuire questo “buco” di protezione. Nel concreto significa prima di tutto offrire prodotti assicurativi più semplici, chiari e trasparenti, dando alle persone la possibilità di capire come funzionino e come possano proteggerli.

Qual è il ruolo della tecnologia in questo processo?

La tecnologia e il digitale sono strumenti molto importanti a questo scopo.

Il digitale può essere prima di tutto un nuovo canale, più efficiente di quello tradizionale. È attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e permette di sottoscrivere un’assicurazione e avere accesso a claim e a tutti gli altri servizi in qualsiasi momento ce ne sia bisogno.

Ma non solo: è essenziale perché permette di educare il consumatore. Grazie all’accesso a internet, è uno strumento prezioso per aumentare la consapevolezza del rischio e le opportunità di protezione. Vediamo per esempio la questione del rischio informatico per bambini e ragazzi, e come la tecnologia digitale può aiutare le famiglie ad essere proattive nel proteggere i propri figli.

Crediamo che il canale digitale sia solo un punto di partenza. Vogliamo spingerci oltre, per fare il digitale ed essere digitali a tutto tondo, a partire dal modo di pensare e progettare i nuovi prodotti assicurativi di domani.

Questo è un percorso che non affrontiamo da soli, ma fianco a fianco con i nostri collaboratori e altre realtà innovative.

Qual è la posizione di BNP Paribas Cardif rispetto al crescente trend dell’Open Insurance?

La trasformazione del settore assicurativo verso un sistema aperto è qualcosa che abbiamo già visto nel settore finanza con la diffusione dell’Open Banking. Di fronte a questa trasformazione, le strade sono due: si può essere reattivi, e limitarsi ad adeguarsi alla transizione in atto, oppure proattivi, e cercare di cavalcarla.

BNP Paribas Cardif si muove all’interno di un’architettura aperta. Riguardo all’Open Insurance, ci prospettiamo due possibili approcci: offrire soluzioni ad altri player con un approccio “as a service” e usare gli asset di altri player con un approccio “as a platform”. Stiamo al momento lavorando su entrambi.

L’articolo Nathalie Dorè (BNP Paribas Cardif): ecco come portiamo innovazione e più accessibilità nelle assicurazioni proviene da InsuranceUp.


PNICube, l’innovazione dalle università dal PNI a Open-f@b Call4Ideas

PNICube, partner di Open-F@b Call4Ideas 2021, dà il via alla nuova edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI), il contest che riconosce il meglio delle startup italiane early stage nate dalla ricerca accademica.

PNICube è l’associazione che riunisce gli incubatori e le business plan competition delle università italiane e uno dei maggiori veicoli per la valorizzazione del trasferimento tecnologico in Italia. Dal 2003 si occupa di sostenere la nascita di imprese ad alto contenuto di innovazione, diffondere la cultura d’impresa in ambito accademico e favorire il rapporto tra ricercatori, aziende e finanza.

“Dalla ricerca all’impresa per un futuro sostenibile” è il tema di PNI 2021, che si svolgerà in due giornate in modalità mista, in streaming e all’Ateneo di Tor Vergata a Roma.

“Giunti alla 19esima edizione, sono ormai diversi anni che sistematicamente cerchiamo di favorire la trasformazione dei risultati della ricerca accademica in progetti d’impresa concreti” spiega Alessandro Grandi, presidente di PNICube. “L’associazione raccoglie le esperienze e le attività di tutti gli atenei italiani e le best practice nazionali e internazionali.”

Pensato per premiare i migliori progetti allo stadio iniziale nati dalla ricerca, PNI riunisce gli oltre 60 vincitori delle 15 Start Cup regionali attivate dagli Atenei che aderiscono a PNICube.

Grazie al sostegno di Regione Lazio, Lazio Innova, Unindustria, con la main partnership del Gruppo Iren e la main sponsorship di Intesa Sanpaolo, Intesa Sanpaolo Innovation Center e Gilead Sciences, il premio si svolgerà martedì 30 novembre (dalle 10 alle 17:30), online, e venerdì 3 dicembre (dalle 09:30 alle 13:30), in presenza nell’Ateneo di “Tor Vergata” e in streaming sulla piattaforma ufficiale.

“Le nuove imprese sono il vero motore della crescita dell’occupazione e dello sviluppo economico” sottolinea Grandi, “Nonchè lo strumento sempre più usato dalle imprese già consolidate per rinnovarsi attraverso l’open innovation”.

Per sostenere questo processo, quest’anno per la prima volta PniCube è partner di Open-f@b Call4Ideas, l’innovation contest di BNP Paribas Cardif con InsuranceUp per raccogliere progetti innovativi mirati a rendere l’assicurazione più accessibile.

Alessandro Grandi (PNICube): portiamo Open-f@b Call4Ideas nelle università

Arrivato grazie alla rete di PniCube a raccogliere idee anche nelle aule universitarie italiane, il contest si prepara ora alla finale del 25 novembre, dove saranno proclamati i vincitori.

Segui qui l’evento finale del 25 novembre 2021

L’articolo PNICube, l’innovazione dalle università dal PNI a Open-f@b Call4Ideas proviene da InsuranceUp.


Open-f@b Call4Ideas 2021, ultima settimana di Digital Battle! Ecco i progetti del terzo gruppo di semifinalisti

Open-f@b Call4Ideas 2021, la finale è a un passo! Siamo giunti al terzo e ultimo gruppo di semifinalisti nella Digital Battle dell’ottava edizione del contest promosso da BNP Paribas Cardif e InsuranceUp in collaborazione con PNICube.

In questo ultimo girone di pitch battle è il turno di Ecosteer, Contesto, Easy Cai, Agente Più, Zelros e Meedox: dovranno “scontrarsi” a colpi di video pitch per presentare e sostenere i loro progetti che rispondono al tema di quest’anno: rendere l’assicurazione più inclusiva ed accessibile.

Tutti voi potrete partecipare alla selezione dei finalisti, dando la vostra valutazione online. Le votazioni sono aperte dal 26 ottobre al 2 novembre.

Qui il link per votare le semifinaliste di Open-f@b Call4Ideas 2021

I progetti scelti dal comitato di valutazione si uniranno a quelli già scelti nei precedenti due gironi: 3 per ogni gruppo assieme ad una startup meritevole ripescata tramite sondaggio interno. I 10 finalisti si confronteranno durante l’evento conclusivo del 25 novembre, nel corso del quale saranno individuati e premiati i vincitori di Open-F@b Call4Ideas 2021.

Open-f@b Call4Ideas 2021, le startup del terzo gruppo della Digital Battle

Ecco le startup che si sfidano questa settimana e i loro progetti.

Ecosteer

Ecosteer ha sviluppato Data Ownership Platform, una piattaforma che restituisce il controllo dell’accesso ai dati ai suoi proprietari – i consumatori – che ottengono così il controllo esclusivo sull’accesso di terze parti ai propri dati IoT, guadagnando token in cambio della condivisione.

La piattaforma supporta il flusso di dati su marketplace aziendali e istituzionali, coinvolgendo consumatori e business partner un ciclo di data monetization a norma di GDPR.

Contesto

Ha creato il portale Assibot, che affronta le tematiche connesse a rischi, assicurazioni e diritto. Scopo del progetto è quello di sensibilizzare e informare gli utenti sulla necessità di una soluzione assicurativa per tutelarsi in base ai propri bisogni. Pienamente flessibile, la piattaforma può essere modulata con i contenuti più adatti per definiti target di clientela (retail, corporate. P.A. etc)

Easy Cai

Easy Cai è una app che sostituisce in tutto e per tutto il CAI cartaceo: una volta registrato, in caso di incidente l’utente può accedere al proprio account e compilare il CAI in modo semplice e rapido da mobile.

L’applicazione consente di aggiungere foto del sinistro per verifica, e selezionata la compagnia di destinazione provvede automaticamente all’inoltro del documento e di una copia direttamente alla mail degli assicurati.

Agente Più

Agente Più è una piattaforma digitale, sia web che app iOS e Android, per la distribuzione di prodotti assicurativi.

Attraverso la tecnologia gestisce in modo smart, semplice e innovativo una rete di intermediari e agenti, occupandosi di formazione, consulenza alla vendita e alla gestione contratti.

Zelros

Zelros ha sviluppato una tecnologia AI dedicata al settore bancario e assicurativo che apporta significativi benefici in termini di performance di vendita e produttività del servizio clienti.

Fornisce la giusta Customer Intelligence ai Sales & Digital Marketing teams per creare esperienze personalizzate nel canale giusto, col giusto timing.

Meedox

L’idea di Meedox consiste nella creazione di un ecosistema per la cura della salute propria e dei propri familiari e animali domestici favorendo la connessione di utenti, medici, strutture sanitarie e farmacie in un’unica piattaforma. La piattaforma permette agli attori coinvolti una gestione centralizzata delle informazioni e delle operazioni.

L’articolo Open-f@b Call4Ideas 2021, ultima settimana di Digital Battle! Ecco i progetti del terzo gruppo di semifinalisti proviene da InsuranceUp.


Open-f@b Call4Ideas 2021, continua la Digital Battle: ecco i protagonisti del secondo turno

Un minuto di tempo per conquistare un posto in finale: è il momento del secondo gruppo di startup partecipanti alla Digital Battle di Open-f@b Call4Ideas 2021, l’innovation contest di BNP Paribas Cardif con InsuranceUp e PNICube quest’anno alla sua ottava edizione.

Chiuse le votazioni per il primo gruppo, sono ora Inspector, Tiassisto24, Baboop, Insurance4music, One T e Italcare a sfidarsi con i pitch dei loro progetti per “l’Assicurazione + Accessibile”.

Dal 19 al 25 ottobre, è possibile vedere sul sito ufficiale della call le video presentazioni delle loro idee innovative, e votare le più convincenti.

Qui il link per votare le semifinaliste di Open-f@b Call4Ideas 2021

I 3 progetti più votati di ogni gruppo accederanno alla finale, assieme ad una startup meritevole ripescata tramite sondaggio interno, per un totale di 10 finalisti che si sfideranno il 25 novembre per stabilire i vincitori dell’edizione 2021.

Ecco cosa fanno le startup che si sfidano questa settimana.

Open-f@b Call4Ideas 2021, le startup del secondo gruppo della Digital Battle

Inspector

Inspector è un tool di Code Execution Monitoring, uno strumento per il debug che aiuta gli sviluppatori software a scoprire problemi e malfunzionamenti nelle applicazioni aziendali, ancora prima che se ne accorgano i clienti.

Tiassisto24

Tiassisto24 ha sviluppato Drivers Services Platform (DSP), piattaforma tecnologica di micro-servizi basata su AI e Machine Learning per la gestione dei veicoli, che permette di tenere traccia di scadenze, multe, prodotti assicurativi, autoriparazioni e pagamenti.

È progettata per una configurazione modulare e scalabile di soluzioni end-to-end per i canali B2B, B2B2C e B2C mediante un’infrastruttura di API e soluzioni white label.

Baboop

Baboop è una digital insurance innovativa e dinamica dedicata alla protezione degli animali domestici.

Permette di creare polizze su misura attraverso consulenti dedicati o comodamente online. Inoltre, grazie al suo network di cliniche convenzionate, in caso di spese veterinarie può essere usata per pagare direttamente la clinica.

Insurance4music

Insurance4music nasce dall’incontro di esperienze diverse in ambito IT, musicale e assicurativo per offrire a tutti i musicisti, professionisti e appassionati, la possibilità di trovare l’assicurazione strumenti musicali ideale per le proprie esigenze.

Si tratta di comparatore dedicato al mondo della musica, che consente di cercare la polizza e aderire in pochi passaggi, completamente online.

Cristail

Cristail sviluppa strategie di investimento proprietarie AI-based a supporto di banche e società di investimento.

Mediante l’implementazione di tecniche di machine learning e di deep learning, offre strumenti innovativi per l’asset manager, sistemi automatizzati di investimento nei mercati finanziari e di supporto alle decisioni di investimento.

Italcare

Italcare presenta AmaliaCare, che ha realizzato un algoritmo di recruiting in grado di individuare per ogni famiglia il caregiver più idoneo per gestire una specifica situazione, utilizzando analisi predittive tra centinaia di candidati.

L’articolo Open-f@b Call4Ideas 2021, continua la Digital Battle: ecco i protagonisti del secondo turno proviene da InsuranceUp.


Partecipa a Open-F@b per crescere: la storia di Mirko, unico italiano al Global Student Prize

Da Open-f@b Call4Ideas al “Global Student Prize” per lo studente più “impattante” al mondo. È la storia di Mirko Cazzato, studente pugliese ed unico italiano scelto tra i finalisti del premio, gemello del “Global Teacher Prize” dedicato dal 2015 ai migliori docenti del mondo, quest’anno alla sua prima edizione.

Mirko è il fondatore di Mabasta, startup prima classificata ad Open-F@b Call4Ideas 2018, la quinta edizione del contest di open innovation promosso da BNP Paribas Cardif con InsuranceUp.

La partecipazione a Open-F@b Call4Ideas è stata quindi per Mirko il primo passo per un percorso di crescita importante, un trampolino di lancio che lo ha portato alla ribalta internazionale.

È questo solo uno degli esempi di storie di successo cominciate con il progetto di open innovation giunto quest’anno all’ottava edizione: dedicata al tema “Assicurazione+Accessibile”, Open-F@b Call4Ideas 2021 cerca soluzioni innovative per l’accessibilità e l’inclusività del mondo assicurativo. La fase di raccolta delle candidature si chiude il 30 settembre.

Per partecipare clicca qui

Mabasta, la startup vincitrice della quinta edizione di Open-F@b

Mirko Cazzato aveva 14 anni quando, nel 2016, insieme agli altri alunni della sua classe ha dato vita alla startup sociale Mabasta, acronimo di “Movimento Anti Bullismo Animato da STudenti Adolescenti”

Nonostante la giovane età, la sua idea ha conquistato la giuria di Open-F@b Call4Ideas 2018, dedicato quell’anno al tema “Positive Impact Innovation”, ideato per ricercare soluzioni innovative con impatto sociale positivo sulle persone e sulla società nel suo complesso.

Impatto positivo che Mirko ha centrato con la sua startup sociale, dedicata a combattere bullismo e cyberbullismo nelle scuole con azioni svolte “dal basso”, da parte dei ragazzi stessi. Ha così conquistato il primo posto e il supporto del team R&D di BNP Paribas Cardif per lo sviluppo e la concretizzazione del progetto.

Da allora, e in particolare da giugno 2020, la startup ha visto una progressiva crescita, fino a farsi conoscere in tutta Italia. Ha da poco lanciato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Eppela per raccogliere fondi per la crescita.

Mirko ha avviato circa un anno fa il progetto “1000 a 0 – Sport Vince Bullismo Perde”, coinvolgendo il mondo dello sport italiano, e sta ora frequentando un corso dedicato all’imprenditorialità sociale presso la WeDo Academy in modalità “learning by doing”, con la guida di esperti coach.

“Non sono assolutamente una persona speciale” racconta a caldo Mirko, “sono solo un semplice ragazzo che ha creduto e voluto fare qualcosa di concreto per aiutare il prossimo e, insieme alla mia classe, abbiamo deciso di occuparci dei pessimi fenomeni di bullismo e cyberbullismo fra giovani.”

Il giovane vincitore di Open-F@b Call4Ideas è stato l’unico italiano tra i 50 finalisti selezionati per il premio internazionale fra oltre 3.500 candidati da 94 Paesi. Non solo, ad ottobre ha passato l’ulteriore selezione della shortlist, entrando nella top 10 dei finalisti.

Sarà proclamato a novembre il vincitore assoluto, a cui la Varkey Foundation insieme a Chegg.org, promotori e organizzatori del premio, consegneranno il premio di 100mila dollari.

“Voglio approfittare di questo momento per invitare tutti i giovani ad impegnarsi sui temi sociali” commenta Mirko, “io ho a cuore il bullismo ma ci sono tanti altri aspetti altrettanto importanti, come l’eco-sostenibilità, la lotta alla fame, alla violenza, alle discriminazioni, l’essere vicini agli anziani, a chi soffre, a chi è in difficoltà, l’Agenda 2030 ne è piena. Aiutare gli altri, sia come lavoro sia da volontari, permette di andare a letto ogni notte col cuore che sorride e di svegliarsi ogni mattina con una grande voglia di fare.”

Open-f@b Call4Ideas, l’impegno per accessibilità e inclusione

Dal suo lancio nel 2014, Open-F@b Call4Ideas rispecchia l’impegno di BNP Paribas Cardif nel costruire un modello di innovazione che metta la persona al centro.

L’invito di Mirko risuona in maniera particolare con i temi della call di quest’anno, che cerca idee innovative per un’assicurazione più accessibile e inclusiva, aperta a tutti coloro che ne hanno bisogno.

“L’assicurazione non può essere un lusso” spiega Andrea Veltri, Deputy CEO Digital Transformation di BNP Paribas Cardif, “Non può, ad esempio, escludere aprioristicamente chi ha determinate patologie o trascurare chi ha oggettive difficoltà a comprendere le condizioni di polizza.”

Sempre nello spirito di apertura e inclusione, novità di quest’anno è la partnership della call con PNICube, associazione che riunisce gli incubatori e le business plan competition accademiche italiane. La nuova collaborazione ha permesso al contest di raggiungere in maniera capillare anche le università d’Italia e i suoi studenti. Tra cui potrebbe esserci un altro Mirko.

L’articolo Partecipa a Open-F@b per crescere: la storia di Mirko, unico italiano al Global Student Prize proviene da InsuranceUp.


Open-f@b Call4Ideas 2021, al via la Digital Battle: vota anche tu!

Si è aperta la Digital Battle dell’ottava edizione di Open-f@b Call4Ideas, l’innovation contest di BNP Paribas Cardif con InsuranceUp e PNICube, dedicato quest’anno al tema “l’Assicurazione + Accessibile”.

Dopo la chiusura della call il 30 settembre, sono 18 le startup selezionate dalla giuria di esperti: dal 12 ottobre al 1 novembre si sfidano con le loro idee per conquistare un posto nella finale di fine novembre: ne arriveranno solo 10, selezionate grazie al voto del pubblico della Rete.

Qui il link per votare le semifinaliste di Open-f@b Call4Ideas 2021

Digital Battle, come funziona la battaglia di pitch

I 18 progetti che hanno passato la selezione sono divisi in 3 scaglioni da 6. Ogni settimana, le startup di uno dei tre gruppi si sfidano nella battaglia digitale, con video di presentazione dei propri progetti. Tutti i martedì saranno caricati sulla piattaforma dedicata i video pitch delle startup in gara, e sarà possibile votare i propri preferiti fino al lunedì successivo.

Clicca qui per scoprire i progetti e sostenere i tuoi preferiti

I 3 progetti più votati di ogni gruppo accederanno alla finale, assieme ad una startup meritevole ripescata tramite sondaggio interno, per un totale di 10 finalisti che si sfideranno il 25 novembre per stabilire i vincitori dell’edizione 2021.

Qui le date e i partecipanti:

12 – 18 ottobre: primo gruppo

Lawing, A.S.S.I. Security Holding, Klondike, Dragon Values, Messagenius, Lifedata

19 – 25 ottobre: secondo gruppo

Inspector, Tiassisto24, Baboop, Insurance4music, One T, Italcare

26 ottobre – 1 novembre: terzo gruppo

Ecosteer, Assibot, EASY CAI, AgentePiù, Zelros, Meedox

Digital Battle, ecco le startup del primo gruppo

Ecco quali sono i progetti che si sfidano questa settimana, dal 12 al 18 ottobre:

Lawing

Lawing ha sviluppato Agree.Live, una piattaforma web che consente di incontrarsi in Video-Meeting e di apporre Firma Elettronica Avanzata ai file condivisi.

A.S.S.I. Security Holding

La soluzione di A.S.S.I. Security Holding è “Cyber Security Central”, che grazie all’intelligenza artificiale riduce l’incidenza dei rischi che si riscontrano in rete come ransomware, trojan e altri attacchi informatici.

Klondike

Klondike automatizza i processi aziendali grazie al potere dell’AI, aumentando l’efficienza interna e offrendo una migliore customer experience.

Dragon Values

Grazie a Dragon Values è possibile acquistare prodotti Green per consegna immediata o differita, tramite abbonamento o pagamento anticipato, con un premio immediato in prodotti pari al 10% annuo dell’ordinato, assicurando notevoli vantaggi diretti a Consumatori e Produttori

Messagenius

Messagenius è la messaggistica istantanea per comunicazioni sicure, produttive e integrate tra colleghi e con gli assicurati di BNP Paribas Cardif.

Lifedata

LIFEdata AI accelera il business con customer intelligence e personalizzazione: semplifica le interazioni umane con i dispositivi connessi e trasforma le informazioni in ROI.

Open-f@b Call4Ideas 2021, i premi in palio

In palio per i vincitori del contest, innanzitutto il supporto del team R&D di BNP Paribas Cardif per lo sviluppo e la concretizzazione del proprio progetto innovativo.

Inoltre, tutti i finalisti saranno introdotti a C. Entrepreneurs Fund, il fondo venture capital di BNP Paribas Cardif con Cathay Innovation, e inclusi nella piattaforma SCOOP impiegata nell’ecosistema di Open Innovation di BNP Paribas per condividere, gestire e promuovere la cooperazione con le startup.

Infine, tra le novità di quest’anno anche la possibilità per due membri di ogni team vincente di presentare il progetto e confrontarsi con altre startup ospitate a BivwAk!, l’incubatore interno del Gruppo BNP Paribas.

L’articolo Open-f@b Call4Ideas 2021, al via la Digital Battle: vota anche tu! proviene da InsuranceUp.


Open-F@b Call4Ideas 2021, chiuse le candidature: ecco i prossimi passi

Il 30 settembre si è chiusa la raccolta delle candidature per Open-F@b Call4Ideas 2021, il contest promosso da BNP Paribas Cardif e Insuranceup. Si passa ora alla fase di valutazione dei progetti presentati: si concluderà con l’annuncio di quelli selezionati per accedere alla Digital Battle, nel corso della quale i candidati si confronteranno a colpi di pitch per sostenere le loro idee innovative e convincere la giuria.

Come saranno selezionati i progetti

Ad arrivare alla Digital Battle saranno i progetti che meglio avranno saputo interpretare il tema dell’ottava edizione di Open-F@b Call4Ideas: “Assicurazione+Accessibile”.

Oltre a rispondere ai criteri di originalità, rilevanza dei benefici apportati e replicabilità, infatti, i candidati dell’edizione 2021 hanno dovuto rispondere a una sfida precisa: ideare progetti per rendere l’assicurazione più vicina ai nuovi bisogni dei clienti, con una particolare attenzione ai temi di inclusività, semplicità e accessibilità.

Open-F@b Call4Ideas 2021, le prossime fasi del contest

Anche quest’anno gli incontri della Digital Battle si potranno seguire sull’apposita piattaforma tramite la quale il pubblico online potrà esprimere la propria preferenza.

Al termine della Digital Battle saranno individuati i finalisti che dovranno affrontare un altro confronto davanti alla giuria durante l’evento finale in novembre. Farà parte della giuria il nuovo partner di questa ottava edizione: PNI Cube, l’Associazione Italiana degli Incubatori Universitari e delle Business Plan Competition.

L’evento si concluderà con la proclamazione dei vincitori di Open-f@b Call4Ideas 2021.

Open-F@b Call4Ideas 2021, i premi

I vincitori di Open-F@b Call4Ideas 2021 verranno affiancati dal team R&D di BNP Paribas Cardif, che li supporterà nello sviluppo e nella concretizzazione del progetto. Inoltre due membri di ogni team vincente avranno la possibilità di presentare il progetto e confrontarsi con altre startup ospitate a BivwAk!, l’incubatore interno del Gruppo BNP Paribas con sede a Parigi.

Tutti i progetti finalisti saranno inoltre introdotti a C. Entrepreneurs Fund, il fondo venture capital di BNP Paribas Cardif con Cathay Innovation, e inclusi nella piattaforma SCOOP impiegata nell’ecosistema di Open Innovation di BNP Paribas per condividere, gestire e promuovere la cooperazione con le start-up.

L’articolo Open-F@b Call4Ideas 2021, chiuse le candidature: ecco i prossimi passi proviene da InsuranceUp.